spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Tre campioni d’Italia” da degustare con tagliatelle, peposo e tanto altro

    La serata del 13 marzo per il ciclo di degustazioni 2018 di vini bianchi e rossi al Crc Antella

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – "Alla scoperta di vini Bianchi e Rossi Italiani" ritorna al circolo ricreativo culturale di Antella con la serata del 13 marzo (dalle 20.00) con le degustazioni dei "Tre campioni d'Italia", accompagnati da gustose pietanze.

     

    Il Traminer  aromatico Friuli V. Giulia Doc 2015 dell'azienda Puiatti di Rosazzo (UD) accompagna i crostoni vari e lo sformato di  patate.

     

    Il Salamartano Rosso Toscano Igt  2010 della Fattoria Montellori di Fucecchio (FI) è servito con le tagliatelle al sugo di pollo e coniglio.

     

    Infine il rubesco vigna Monticchio  Riserva Docg 2005 dell' Azienda Lungarotti di Torgiano (PG) viene degustato insieme alla portata del peposo  all’imprunetina  e fagioli in bianco

     

    Il costo della singola serata è di  26 euro. I vini in degustazione e la parte teorica sono illustrati da sommelier professionisti.

     

    Iscrizioni entro il  12 marzo presso la segreteria del  C.R.C. Antella. Telefono 055/621207 e/o Alessandro Conti 3298052802.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...