spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Due nuove piste ciclo pedonali in arrivo tra Ponte a Ema, l’ospedale e il capoluogo

    Approvati dalla giunta i progetti di fattibilità tecnico-economica, previsto un investimento di 1,5 milioni. Il sindaco: "Ricuciremo i tratti esistenti e collegheremo in sicurezza i maggiori centri abitati"

    BAGNO A RIPOLI – Due nuove “vie verdi”, due nuove piste ciclo-pedonali in arrivo tra Ponte a Ema e l’ospedale e tra Ponte a Ema e il capoluogo.

    La giunta comunale di Bagno a Ripoli ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica per realizzarle con un investimento complessivo di quasi 1,5 milioni di euro.

    Entrambi i progetti, già messi a bilancio dall’amministrazione per il 2023, sono candidati al bando ministeriale per la rigenerazione urbana.

    Tutte e due le piste saranno accompagnate da “corridoi” verdi grazie alla piantumazione di nuove alberature lungo il percorso. 

    Nel dettaglio, la pista che collegherà Bagno a Ripoli a Ponte a Ema, sarà lunga circa 2,6 Km (di cui una porzione sul territorio comunale di Firenze) e per realizzarla servirà un investimento di 750mila euro.

    La nuova via ciclo-pedonale, che avrà inizio da via Pizzi nel capoluogo, correrà parallela a via di Ritortoli, raggiungendo il limite comunale di Firenze su via Aldo Moro.

    Per realizzarla sarà in gran parte impiegato il tracciato della vecchia via di Ritortoli di proprietà comunale.

    La “via verde” tra Ponte a Ema e la frazione di Antella si snoderà invece da via Aldo Moro con un duplice tracciato.

    Il primo correrà lungo via dell’Antella fino a raggiungere l’ospedale Santa Maria Annunziata dove si ricollegherà al tratto ciclabile che sarà realizzato da Autostrade per l’Italia nell’ambito dei lavori della terza corsia dell’A1.

    Il secondo, più interno, sbucherà su via di Belmonte accanto alla scuola Redi e alla biblioteca comunale, per poi ricucirsi al tratto di pista esistente e proseguire con continuità verso Grassina. Per realizzare questa pista serviranno circa 660mila euro. 

    “Con i progetti delle due nuove “vie verdi” per ciclisti e pedoni – dichiarano il sindaco Francesco Casini e l’assessore ai lavori pubblici Francesco Pignotti – verranno finalmente collegati i centri abitati più popolosi del territorio. Niente più piste spezzatino, ma percorsi lineari e protetti, in grado di garantire maggiore sicurezza a chi va a piedi e in bicicletta”.

    “Ogni nuovo tratto – concludono – sarà corredato da nuove alberature, con filari di alberi che accompagneranno il tracciato. Un nuovo step per un Comune sempre più sostenibile”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...