spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Elezioni, il MoVimento 5 Stelle Bagno a Ripoli: “Ricominciamo da 800, fronte di opposizione rafforzato”

    "La diminuzione dei consiglieri di maggioranza da 12 a 10 è il chiaro segnale di un malcontento nella popolazione, di cui la nuova amministrazione dovrà tenere conto"

    BAGNO A RIPOLI – “Ricominciamo da 800. Da queste elezioni esce rafforzato il fronte di opposizione alla nuova maggioranza, erede della precedente amministrazione che ha basato la sua politica sullo sfruttamento del territorio e sulla mancata condivisione delle scelte”.

    Inizia così la riflessione del MoVimento 5 Stelle Bagno a Ripoli, lista che ha raccolto il 3,21% alle elezioni amministrative di sabato 8 e domenica 9 giugno, per un totale di 416 voti. Sono stati invece 838 i voti raccolti alle consultazioni europee, il doppio.

    “Il numero di voti ottenuto dalla coalizione che ha sostenuto convintamente Sonia Redini e la
    corrispondente diminuzione dei consiglieri di maggioranza da dodici a dieci – riprendono – sono il chiaro segnale di un malcontento nella popolazione, di cui la nuova amministrazione dovrà tenere conto”.

    “Abbiamo appoggiato con tutte le nostre forze la candidatura di Sonia Redini – rilanciano – abbiamo fatto valere la nostra presenza sul territorio con la raccolta delle firme e durante la campagna elettorale, ma eravamo una lista che ripartiva da zero, dopo la mancata presentazione alle elezioni nel 2019”.

    “Ora comunque – aggiungono – ricominciamo dagli 838 voti conquistati a Bagno a Ripoli alle europee, che danno importanti prospettive di crescita”.

    “Vogliamo dare voce a chi non ce l’ha – promettono – a partire dai tanti stranieri che abitano a Bagno a Ripoli da anni; vogliamo lavorare per il mantenimento di servizi pubblici efficienti, prima fra tutti la sanità eliminando le disfunzioni che la stanno trascinando verso la privatizzazione, ma anche la scuola, l’acqua e i trasporti, senza dimenticare la tutela del territorio”.

    “Vogliamo lavorare come operatori di pace – dicono ancora dal M5S ripolese – per contrastare la militarizzazione della società in atto e la propaganda bellicista che ci spinge verso conflitti sempre più devastanti. Lo vogliamo fare anche assieme a Cittadinanza Attiva e Rifondazione Comunista”.

    “Ringraziamo comunque tutte le persone che ci hanno dato il loro voto – concludono – e che ci incoraggiano a proseguire nel nostro percorso; ci piacerebbe averli come nostri compagni di viaggio, il contributo di tutte le persone che condividono i nostri valori ed obiettivi è importante”. 

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...