spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il “super” esame di lingua inglese dei ragazzi del Gobetti-Volta di Bagno a Ripoli

    Le quinte (sessanta ragazzi) del Liceo Linguistico alla prova dell'International Cambridge school

    BAGNO A RIPOLI – Martedì 25 ottobre, presso l’Istituto Gobetti Volta, International Cambridge school, è iniziato l’esame IGCSE di History che ha coinvolto 60 studenti delle quinte del Liceo linguistico.

     

    "I nostri studenti – spiega il professor Maurizoo Bassetti – hanno iniziato il percorso di esame che prevede tre diverse prove da sostenere in tre diversi giorni nell’arco di una settimana in contemporanea agli studenti di varie parti del mondo del fuso orario europeo.

     

    La prima prova consisteva nello svolgimento di un tema storico sulla Prima Guerra Mondiale in un’ora di tempo in lingua inglese.

     

    Sono uscite due tracce a scelta: una sulla questione dell’importanza della Battaglia della Marna del 1914 per il prolungamento della guerra e l’altra sulla guerra di trincea come cause dello stallo sul fronte Occidentale.

     

    Il 31 ottobre ci sarà la seconda prova articolata su più argomenti (Rivoluzioni del 1848, Unificazione tedesca, Cause della Prima Guerra Mondiale e aspetti della Prima Guerra Mondiale) per la durata di due ore.

     

    Il 4 novembre l’ultima prova di analisi e commento di documenti sull’Unificazione italiana.

     

    Gli insegnanti sono orgogliosi dei loro studenti che anche quest’anno hanno scelto di sostenere questo difficile impegno che darà loro la possibilità di conseguire il diploma di maturità inglese di primo livello (come già si è realizzato da tre anni nella nostra scuola, unica in Italia a proporre l’esame di History).

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...