spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Esuberi Pineider, Casini: “Al fianco dei lavoratori. Pronti a percorrere tutte le strade”

    Il sindaco di Bagno a Ripoli dopo la manifestazione di ieri a Firenze dei lavoratori dell'azienda con sede a Vallina: "Continuare a garantire l'occupazione e la tradizione di un marchio storico"

    BAGNO A RIPOLI – “Siamo al fianco dei lavoratori. Due giorni fa abbiamo già incontrato i sindacati e i rappresentanti dell’azienda, ci mettiamo a disposizione per individuare insieme tutte le soluzioni possibili per continuare a garantire l’occupazione e la tradizione di un marchio storico”.

    Lo afferma il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini, in merito alla possibilità, da parte di Pineider, azienda d’eccellenza nel campo dell’incisoria e nella stampa a rilievo attiva dal 1774 con sede a Vallina, di esternalizzare alcune produzioni con la prospettiva di nove esuberi su circa 30 impiegati.

    # Pineider, esternalizzazioni ed esuberi: a Firenze sciopero e presidio di protesta Filcams Cgil

    “Preoccupano le parole espresse dall’azienda sui potenziali esuberi e sul possibile avvio della procedura di mobilità per 9 lavoratrici e lavoratori” ammette Casini.

    “Voglio sperare però di avere davanti dirigenti capaci e competenti – auspica – con alle spalle un grande gruppo solido come quello di Rovagnati, che sanno comprendere il valore delle maestranze di Pineider e non vogliono perderle”.

    “Sono quindi convinto – rimarca – che ci siano ancora delle strade per evitare gli esuberi e consentire che alcune fasi di produzione, come la stamperia, vengano mantenute all’interno”.

    Dopo un primo tavolo con il Comune ripolese, le rappresentanze sindacali e l’azienda aperto nei giorni scorsi, sono in programma altri incontri.

    “Faremo anche una visita al centro di produzione di Vallina – aggiunge Casini – Come amministrazione comunale, insieme alle altre istituzioni cittadine e regionali, siamo pronti a dare una mano per salvaguardare l’occupazione e la produzione”.

    “Pineider – conclude il primo cittadino di Bagno a Ripoli – è un’azienda di grandissima eccellenza, vi operano professionisti di assoluta competenza, considerati una manodopera di altissima qualità. Un patrimonio, non solo dell’azienda, ma di tutto il territorio, a cui ci impegniamo a dare futuro”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...