spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 26 Novembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sabato 23 marzo (ingresso libero) si proiettano gli otto in gara: poi i premi

    Sabato 23 marzo dalle 21, al Teatro Comunale di Antella (ingreso libero), si svolgerà la quattordicesima edizione di "Schermi Irregolari", il festival nazionale di cortometraggi che ha l'intento di mostrare le opere più meritevoli valorizzandole e segnalandole, auspicando che in seguito trovino dei canali di distribuzione veri e propri. Sabato prossimo, al Teatro Comunale di Antella, saranno proiettati i corti selezionati tra tutti quelli pervenuti.

     

    – Barbie, di Alì Asgari (12′ 30”)

    – La legge di Jennifer, di Alessandro Capitani (11′)

    – Il cappotto di lana, di Luca Dal Canto (15′)

    – Il gol di Remo, di Niki Giustini (6′)

    – Beeeeee!, di Alvaro Oliva (3′)

    – 3 X 3, di Nuno Rocha (6′)

    – Il cinema lo faccio io, di Alessandro Valori (13′ 50”)

    – Il confine, di Gianluca Zonta (7′)

     

    Anche quest’anno si preannuncia un appuntamento imperdibile nel panorama fiorentino e nazionale grazie all’offerta di qualità proposta. La manifestazione si avvale come sempre di una giuria di esperti molto qualificata composta da: Francesco Azzini, videomaker ed inventore della “Cortomobile” (il cinema in auto); Alessandro Calvelli, vicesindaco ed assessore alla cultura del Comune di Bagno a Ripoli; Carolina Mancini, giornalista e redattrice della rivista “Cinema&Video International”; Stefano Silvestri, attore e regista.

     

    Il Festival, presentato da Cecilia Muzzi, assegnerà il Premio Schermi Irregolari 2013 e il Premio Marco Nocentini al Montaggio; gli spettatori inoltre aggiudicheranno il Premio del Pubblico. Durante la serata musica dal vivo della band fiorentina Blues Drivers. La serata sarà ripresa dagli allievi del corso di Videogiornalismo di Firenze di Luigi Dell’Elba.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...









    I Cammini dell'Acqua