spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 2 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Giornata di informazione e raccolta firme contro il parcheggio provvisorio nella zona del Viola Park

    Organizzata sabato 11 marzo dall'associazione A.R.C.A.: "Non nasce da necessità pubbliche, ma per quelle del centro sportivo della Fiorentina"

    BAGNO A RIPOLI – Sabato 11 marzo l’associazione A.R.C.A. organizza “una giornata d’informazione e raccolta firme” nell’area in cui è stato annunciato sorgerà un parcheggio provvisorio (via Granacci-via Pian di Ripoli).

    Nei pressi dell’area, per intendersi, del Viola Park in fase di ultimazione.

    Due gli appuntamenti della giornata: dalle ore 10 alle ore 18 punto informativo e raccolta firme nel prato fra via Granacci – via Pian di Ripoli, ovvero nell’area dove sorgerà il parcheggio.

    Dalle ore 8.30 alle ore 13 banchetto informativo e raccolta firme presso la Coop di Viale delle Arti.

    “La notizia della realizzazione di un parcheggio provvisorio al costo di 150.000 euro di soldi pubblici è stata recentemente resa nota dalla stampa locale” dicono dall’associazione A.R.C.A..

    “Questo parcheggio provvisorio – rimarcano – nasce non da necessità della cittadinanza (la possibilità di sosta è generalmente soddisfatta) ma solo dal bisogno di dotare di sosta l’area del centro sportivo della Fiorentina (che ne è sprovvisto) in attesa che venga realizzato il parcheggio scambiatore della tramvia”.

    “Domandiamo ai cittadini di Bagno a Ripoli – prosegue A.R.C.A. – se sono d’accordo che s’impieghino 150.000 euro di soldi comunali per realizzare un parcheggio provvisorio al servizio di una struttura sportiva privata?”.

    “Se sono consapevoli che questo parcheggio – rimarca l’associazione – in quanto provvisorio, verrà presto smantellato per far spazio alle opere già previste per la Tramvia, pertanto i 150.000 euro saranno soldi pubblici che andranno sprecati?”.

    “Se sono consapevoli che, oltretutto – dicono ancora – il parcheggio sarà a pagamento e che quindi i cittadini lo pagheranno due volte?”.

    “Insomma – conclude A.R.C.A. – un parcheggio con la data di scadenza già stampata addosso, realizzato con i soldi pubblici, per le necessità non della cittadinanza, che non ne ha bisogno, ma solo di un privato: no grazie!”.

    Parcheggio provvisorio a Bagno a Ripoli, il sindaco: “Non spenderemo un euro. Chi dice il contrario strumentalizza”

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...