spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Operazione dei carabinieri di Grassina nata dopo quella della denuncia della “mamma coraggio”

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Ricordate la mamma grassinese che, nei giorni scorsi, era andata dai carabinieri per denunciare i pusher del figlio? (clicca qui per leggere l'articolo).

     

    I carabinieri di Grassina hanno proseguito gli accertamenti scoprendo nel giardino di casa dell'uomo un piccolo 'tesoretto' di droga: partendo dall’operazione denominata “Max” infatti, conclusasi la settimana scorsa e avviata grazie alla "mamma coraggio" (erano state arrestate quattro persone, sequestrati 7 kg di hashish, 60 grammi di cocaina e sostanze anabolizzanti ), i militari della stessa stazione ieri, mercoledì 10 luglio, hanno concluso una nuova operazione.

     

    Pedinando e osservando i giovani assuntori di droga del comune di Bagno a Ripoli sono stati sequestrati altri quantitativi di hashish, in particolare un ulteriore chilogrammo di sostanza stupefacente. In arresto un fiorentino incensurato, considerato dall'Arma insospettabile: B.P. le sue iniziali, 45 anni, operaio.

     

    L'hashish, molto probabilmente proveniente dalla Spagna, era diviso in "ovuli" dall'alto principio attivo (stupefacente molto più puro della comune hashish in stecche) ed era appena arrivato nella provincia di Firenze, destinato al successivo smercio al dettaglio verso una clientela fiorentina “particolarmente esigente”, visto il più alto valore economico degli ovuli.

     

    Il 45enne, ora nel carcere di Sollicciano, nel giardino della sua casa di Reggello, aveva sotterrato in 5 punti diversi, dei voluminosi involucri, perfettamente sigillati con nastro adesivo e vaschette per alimenti, contenenti al loro interno 92 “ovuli di hashish”, per un peso complessivo di 1 chilo.

     

    A seguito di numerosi appostamenti e pedinamenti nella giornata di ieri i militari della Stazione hanno sorpreso B.P., incensurato e come detto insospettabile, nel suo giardino di Reggello mentre stava scavando una buca dalla quale tirava fuori degli involucri voluminosi. Ben sigillati sia con nastro adesivo, sia in vaschette per alimenti che sono risultati contenere, a seguito della perquisizione effettuata,  92 ovuli di hashish del peso complessivo di circa 1 kg. 

     

    Una parte dello stupefacente, 49 ovuli, sono stati invece rinvenuti in una piccola cassetta di sicurezza ben occultata in un garage nella zona fi Firenze-Ricorboli,  risultato essere nella disponibilità di B.P.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...