spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    I consiglieri metropolitani di Fratelli d’Italia (Gemelli e Scipioni) a Grassina: “Una situazione surreale”

    "Il fango ancora imperversa ed il lavoro dei soccorritori non riesce nel breve termine a riportare nella normalità la zona"

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – I consiglieri metropolitani di Fratelli d’Italia nel gruppo Centrodestra per il cambiamento, Alessandro Scipioni e Claudio Gemelli, hanno incontrato i residenti delle zone di Grassina colpiti dalle esondazione la sera del 15 agosto.

    “Ci si trova davanti ad una situazione surreale – dicono – dove il fango ancora imperversa ed il lavoro dei soccorritori non riesce nel breve termine a riportare nella normalità la zona”.

    “I residenti – proseguono i consiglieri metropolitani – hanno perso moltissimi effetti personali, con danni ingenti alle proprietà”.

    “Abbiamo conosciuto un idraulico – rimarcano – che ha avuto distrutta la ditta. Molte persone hanno perduto le loro auto, necessarie per recarsi al lavoro”.

    “Miracolosamente – proseguono – una persona rimasta incastrata in macchina è stata tirata fuori durante l’alluvione dai residenti”.

    Per i consiglieri “è necessaria la massima celerità per aiutare chi è stato colpito, ma è anche fondamentale operare sulla pulizia dei canali e sulla piena efficienza dell’impianto fognario”.

    “Sulla cui manutenzione – concludono – effettuare una verifica, anche per prevenire altre situazioni come quella occorsa nei giorni scorsi”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...