mercoledì 8 Luglio 2020
Altre aree

    Il Calcit Chianti Fiorentino Ets cerca un infermiere da impiegare nel proprio Poliambulatorio

    I candidati dovranno far pervenire domanda via e-mail, entro il 15 giugno, al seguente indirizzo [email protected] Ecco le modalità con le quali partecipare alla selezione

    GRASSINA (BAGNO A RIPOLI) – Il Calcit (Comitato Autonomo Per la Lotta Contro i Tumori) Chianti Fiorentino, storica associazione nella lotta contro i tumori in provincia di Firenze, ha indetto un bando pubblico per trovare un infermiere professionale per il proprio Poliambulatorio.

    La selezione avverrà per titoli e successivo colloquio. Vengono richiesti i seguenti requisiti:

    1. Diploma universitario (Laurea) triennale in scienze infermieristiche
    2. Iscrizione all’albo professionale
    3. Patente auto

    I candidati dovranno far pervenire la propria domanda per e-mail entro il 15/06/2020 al seguente indirizzo di posta elettronica: [email protected].

    Domanda che dovrà essere corredata di:

    • CV modello Europeo o Europass con specificate eventuali precedenti esperienze lavorative
    • Lettera di motivazione ( max una pagina word)

    INFO

    • Calcit (Comitato Autonomo Per la Lotta Contro i Tumori) Chianti Fiorentino, piazza Umberto I 14 – Grassina (Bagno a Ripoli) 
    • Amministrazione: telefono 055642511 – fax 055642975
    • Poliambulatorio Medico: telefono 055643158
    • Sito web: www.calcitonlus.it
    • Pagina Facebook: www.facebook.com/calcitchianti
    • E-mail: [email protected]

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...