spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 3 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il sindaco Casini commenta la presa di posizione del Pd: “Decisione che va nell’interesse dei cittadini”

    Nessun sussulto per le indicazioni dell'assemblea comunale del suo ex partito: "Ci vedremo presto con il Pd e tutte le altre forze di maggioranza"

    BAGNO A RIPOLI – Nessun commissariamento, nessuna sfiducia. E una presa di posizione, quella dell’assemblea del Pd di Bagno a Ripoli, che troverà d’accordo anche colui sul quale è stata presa, ovvero il sindaco Francesco Casini.

    Approvata infatti ieri sera a maggioranza la strategia del Partito democratico ripolese in seguito all’abbandono del primo cittadino, confluito verso Italia Viva.

    Una strategia a cui la maggioranza dell’assemblea comunale ha detto sì, con cinque contrari, probabilmente posizionati più su scelte maggiormente dure.

    L’assemblea comunale del Pd di Bagno a Ripoli ha deciso: ultimatum al sindaco Casini

    Poche le parole con le quali il sindaco Casini commenta le decisioni del suo ex partito.

    Parole dalle quali si capisce chiaramente che, nonostante tutto, c’è volontà condivisa di andare in fondo alla legislatura, ovvero al 2024.

    “Ci vedremo presto con il Pd e tutte le altre forze di maggioranza” ci dice Casini.

    “La decisione dell’assemblea del Pd – conclude – va nell’interesse dei cittadini, del territorio e dei tanti progetti da chiudere. Ed è questo quello che interessa a tutti noi”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua