spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ci siamo! Domenica 26 giugno si inaugura la sede rinnovata della Croce Rossa

    A distanza di due anni dall'inizio dei lavori, finalmente il nuovo poliambulatorio al taglio del nastro

    BAGNO A RIPOLI – Sarà un'estate ben calda, quella della Croce Rossa di bagno a Ripoli, che a distanza di due anni dall'inizio dei lavori, vede finalmente il nuovo poliambulatorio a due piani prossimo all'inaugurazione.

     

    "Finalmente è arrivato il gran giorno",  ci comunica in anteprima il presidente dell'associazione ripolese Francesco Pasquinucci.

     

    "Il percorso è stato lungo e non privo di intoppi – dice – sui quali però preferisco non ritornare, perché ora è il momento della festa. Festa a cui tutti i cittadini, ripolesi e non, sono invitati: domenica 26 giugno dalle 10.30 ci sarà la cerimonia di inaugurazione che culminerà nel taglio del nastro a fine mattinata, a cui seguirà un piccolo rinfresco per tutti gli intervenuti, offerto dal nostro comitato".

     

    E, cosa più importante, dalle otto della mattina dopo i pazienti cominceranno ad accedere al nuovo plesso di via Fratelli Orsi, potendo scegliere fra i 13 ambulatori nuovi di zecca dove troveranno, oltre ai medici di base, specialisti, diagnostici, fisioterapisti e dentisti, fino al centro prelievi sangue che verrà attivato dopo l'estate. Una risorsa non da poco per la cittadinanza.

    di Leonardo Pasquinelli

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...