spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 25 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “L’Acqua Cheta” al Teatro Arci Osteria Nuova: domenica 19 marzo, ingresso libero

    Versione con accompagnamento musicale, portata in scena dalla compagnia "La Cupolina" di Peretola: che calca i palchi dal 1982...

    OSTERIA NUOVA (BAGNO A RIPOLI) – Avete mai visto la celeberrima “Acqua Cheta” di Augusto Novelli con accompagnamento musicale? Domenica 19 marzo la potrete vedere nel Teatro dell’Arci di Osteria Nuova. Con inizio alle 16.30 e ingresso libero.

    A portarla in scena sarà la compagnia “La Cupolina” di Peretola, che nasce nel 1982 quasi per scherzo, da un’idea e unione di un gruppo di genitori della scuola elementare locale.

    Il nobile intento era rappresentare teatralmente da attori alcune delle fiabe piu celebri nella recita di fine anno scolastico.

    Con l’allestimento della prima vera rappresentazione, “L’Agonia di Schizzo” nel 1983, la compagnia teatrale prende il nome “La Cupolina” facendo proprio il nome di un piccolo oratorio con copertura a cupola del 1500 tuttora presente a Peretola in via Pratese (angolo via della Cupola).

    Sono state rappresentate ininterrottamente per oltre 40 anni numerose commedie, operette, in particolar modo rappresentazioni in vernacolo o che si rifanno allo stile di vita fiorentino e toscano. 

    Fra queste “L’Acqua Cheta” e quasi tutto il repertorio di Augusto Novelli, “Il gatto in cantina”, “Giocondo Zappaterra”, “Il diavolo in sagrestia”, diversi testi di Dory Cei… .

    Si tratta di una compagnia amatoriale, no profit, che raccoglie fondi, offerte e donazioni per destinarle a varie iniziative benefiche sul territorio: “Abbiamo da circa 25 anni ben due adozioni a distanza intercontinentali aperte” tengono a dire.

    I componenti della compagnia (oltre 130 quelli che hanno gravitato intorno) abbracciano quattrp generazioni: alcuni di essi sono ancora oggi presenti sul palco dal loro debutto nel 1982.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...