domenica 17 Gennaio 2021
Altre aree

    Laura Scalia (Cgil Chianti): “Sono inaccettabili le parole sui gay del consigliere della Lega Martinelli”

    "Questa interrogazione riporta indietro questo Paese ai suoi anni più bui del ventennio fascista in cui c’erano privazioni di libertà personale e di espressione sessuale"

    BAGNO A RIPOLI – Relazioni gay “depravazioni”, infuria la polemica per un’interrogazione presentata da un consigliere comunale della Lega a Bagno a Ripoli, Gregorio Martinelli.

    Parole che hanno già visto una reazione durissima da parte del sindaco ripolese, Francesco Casini.

    # Interrogazione consigliere Lega su Giornata Cattolici eterosessuali. Il sindaco: “C’è da rabbrividire”

    “Sono parole inaccettabili e da condannare” queste le parole di Laura Scalia (responsabile Cgil Chianti fiorentino).

    “Questa interrogazione – dice Scalia – riporta indietro questo Paese ai suoi anni più bui del ventennio fascista in cui c’erano privazioni di libertà personale e di espressione sessuale”.

    “Le vere discriminazioni – conclude Scalia – sono quelle di chi vuole imporre stereotipi sull’orientamento sessuale delle persone: sono invece le differenze di genere un arricchimento della nostra società”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...