spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 5 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Ospedale di Ponte a Niccheri: “Nessun rischio clinico per i pazienti ricoverati”

    Nota della Asl dopo l'allarme lanciato dalla Cgil: "Nessuna segnalazione relativa ad eventi avversi"

    PONTE A NICCHERI (BAGNO A RIPOLI) – "Alla direzione sanitaria e infermieristica del presidio ospedaliero Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri non risulta la situazione allarmante rappresentata dal sindacato Cgil-Funzione pubblica".

     

    Lo si legge in una nota diramata dall'Azienda Sanitaria Toscana centro in seguito all'allarme lanciato proprio dal sindacato.

     

     

    "In particolare – si evidenzia – non è stato rilevato alcun rischio clinico per i pazienti, regolarmente assistiti dal personale. Nessuna segnalazione relativa di avvenuti eventi avversi, ad oggi, è infatti pervenuta al Rischio Clinico aziendale".

     

    "Proprio per garantire ai pazienti tutta l’assistenza necessaria – siu rimarca – il personale, anche in questi giorni, attraverso l’attivazione del PGSA (piano di gestione dell'iperafflusso) è stato potenziato sia per assicurare i percorsi clinici e assistenziali in pronto soccorso che i ricoveri, principalmente in area medica".

     

    "Nei setting assistenziali delle linee mediche – si mette ancora in evidenza –  sono stati sempre garantiti i minimi assistenziali anche degli operatori socio sanitari (quattro la mattina e due il pomeriggio), anche nei periodi di sovraffollamento con l’aumento del carico assistenziale. Il “rinforzo” del personale nelle giornate più critiche è sempre stato concordato e avvenuto con la disponibilità dei dipendenti ai quali non sono stati sottratti né giorni di ferie né di riposo".

     

    "Sempre per garantire ai pazienti il ricovero – si conclude – le direzioni sanitaria e infermieristica, nei periodi di iperafflusso come da PGSA hanno attivato 2 o massimo 3 posti letto aggiuntivi e non in ogni reparto, come erroneamente è stato scritto, ma per tutta l'area medica (sul totale di 82 posti letto) e ciò si è verificato nel mese di gennaio solo nei primi quindici giorni".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua