spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 23 Aprile 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Primarie Pd Bagno a Ripoli: Francesco Pignotti apre una nuova sede del comitato ad Antella

    Presentazione del programma prevista per sabato 17 rimandata (per la tragedia di via Mariti) a domenica 18 febbraio (al CRC di Antella): "Sgomenti e senza parole"

    ANTELLA (BAGNO A RIPOLI) – Dopo l’inaugurazione della sede di Grassina dello scorso 3 febbraio, il Comitato Per Francesco Pignotti sindaco ha aperto un secondo spazio ad Antella, in piazza Peruzzi 4, per sostenere l’attività del candidato sindaco in vista delle primarie del Pd del 3 marzo.

    “Vogliamo fare di questa campagna elettorale una grande occasione di ascolto e di confronto, per questo abbiamo deciso di aprire una nuova sede che possa essere un punto di riferimento per chi vuole conoscere le nostre idee per il futuro di Bagno a Ripoli”, è il commento del candidato a sindaco.

    Domenica 18 febbraio, sempre ad Antella, Pignotti presenta il programma con una iniziativa pubblica.

    L’iniziativa si sarebbe dovuta svolgere sabato 17 febbraio, ma la tragedia sul lavoro in via Mariti, a Firenze, ha spinto allo spostamento: “Quella di Firenze è una tragedia che lascia sgomenti e senza parole – ha detto Pignotti – Di fronte a un dolore così profondo, stringendoci alle famiglie di chi ha perso la vita e agli operai feriti, abbiamo deciso di annullare l’iniziativa di domani pomeriggio al CRC Antella, aderendo simbolicamente al lutto cittadino proclamato dalla città di Firenze”.

    L’appuntamento è alle ore 17 al Circolo Ricreativo Culturale (via di Pulicciano, 53), per un pomeriggio all’insegna della partecipazione e dello stare insieme, con un aperitivo per tutti i presenti al termine dell’iniziativa.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...