spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Questa è casa tua”: parte la campagna di tesseramento del Partito democratico di Bagno a Ripoli

    Un banchetto e uno stand in ogni frazione a partire da oggi, sabato 30 aprile: in piazza Umberto I a Grassina, in piazza Peruzzi a Antella, nei pressi della Coop a Bagno a Ripoli

    BAGNO A RIPOLI – Un banchetto e uno stand in ogni frazione. Con questo sloga: “Questa è casa tua”.

    Inizia ufficialmente in questo fine settimana la campagna di tesseramento 2022 del Partito Democratico di Bagno a Ripoli con la possibilità di iscriversi, per chi vorrà, sabato 30 aprile dalle 9.30 alle 12.30 in piazza Umberto I a Grassina, piazza Peruzzi all’Antella e nei pressi della Coop Bagno a Ripoli in viale delle arti 19.

    “Anche la nostra unione comunale aderisce all’iniziativa lanciata dal Partito democratico metropolitano – afferma il segretario del Pd di Bagno a Ripoli Edoardo Ciprianetti – e vuole tornare a dare vita a momenti di partecipazione e confronto con tutta la cittadinanza”.

    “Essere nelle piazze del nostro territorio – rimarca – non sarà soltanto un modo per permettere a chi vorrà di iscriversi al nostro partito, ma anche una occasione per parlare con le persone e scambiarci idee e opinioni sul momento delicato che stiamo vivendo”.

    “Se da un lato – aggiunge – ci stiamo piano piano lasciando alle spalle la pandemia con le sue conseguenze sanitarie, economiche e sociali, dall’altro ci siamo ritrovati con una guerra assurda e drammatica alle porte dell’Europa che ha, e potrà avere, ulteriori pesanti ripercussioni anche sul nostro Paese”.

    “In questo scenario – conclude Ciprienatti – il Partito democratico è e continuerà ad essere un punto di riferimento per tutti coloro che si riconoscono nei valori della libertà, dell’uguaglianza, del rispetto reciproco e della pace”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...