spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 5 Marzo 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Termine ultimo il 28 ottobre: se si viene selezionati, si inizia a prestare servizio nel febbraio 2015

    BAGNO A RIPOLI – Ultimi giorni per presentare domanda di adesione al Servizio Civile presso la Croce Rossa Italiana di Bagno a Ripoli. La scadenza per la presentazione delle domande è martedì 28 ottobre.

     

    L'ingresso in servizio avverrà ad inizio febbraio 2015, per terminare 12 mesi dopo. Possono partecipare tutti coloro che: siano in età compresa fra diciotto e trenta anni (ovvero fino al giorno antecedente il compimento del trentunesimo anno); siano residenti in Toscana o ivi domiciliati per motivi di studio o di lavoro, proprio o di uno dei genitori; siano in possesso di idoneità fisica.

     

    E on abbiano riportato condanna penale anche non definitiva alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente la detenzione, uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materie esplodenti ovvero per delitti riguardanti l'appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata (Decreto Legislativo n. 77 del 5 aprile 2002).

     

    Info e iscrizioni: www.cri-bagnoaripoli.it, 334/6034095 (referente progetto), 055/632220 (centralino sede), mail serviziocivile@cri-bagnoaripoli.it.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...