spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Sotto le Stelle Ruffino”, prima settimana di agosto super alla Tenuta Poggio Casciano

    Si mangia e si beve nel fresco dello splendido parco. Giovedì 4 agosto grande jazz; venerdì 5 dj set con il resident del Cocoricò; domenica 7 serata Piano Bar

    POGGIO CASCIANO (BAGNO A RIPOLI) – E’ iniziato il mese di agosto e, con lui, un’altra settimana imperdibile alla Tenuta Poggio Casciano.

    Nella rassegna estiva “Sotto le Stelle Ruffino” infatti, proseguono gli eventi anche per tutto il mese di agosto. Il fresco del parco alberato e la musica.. ogni sera un’esperienza diversa il cui comun denominatore è sempre il buon vino e il buon cibo!

    Giovedì 4 agosto Emanuele Parrini & Silvia Bolognesi: “The Baron & The Duke: A night with Charles Mingus & Duke Ellington”.

    Nell’anno del centenario della nascita di Charles Mingus, Silvia Bolognesi (contrabbasso) ed Emanuele Parrini (violino) rendono omaggio al grande contrabbassista americano, celebrando il suo rapporto con una delle figure formative per lui più importanti: Duke Ellington.

    Suoneranno per questo concerto brani dai songbook di questi due giganti assoluti del jazz e di tutta la musica del 900, ripercorrendo alcune delle pagine musicali più belle ed importanti del secolo e di tutta la cultura afroamericana.

    Aperitivo o cena con menu alla carta della Bottega del Vino che trovi sempre aggiornato sul sito di sottolestelle.ruffino.it.

    Venerdì 5 agosto è ancora tempo di dj set con Davide Love Calò Dj. Musica ambient, house, funk, disco, rare grooves, strange & beautiful musics

    David Love Caló’ inizia negli anni ’90 come dj radiofonico su Controradio/ Popolare Network. Dal 1994 al 2007 oltre a mettere dischi in molti club e discoteche fiorentine come Yab, Tenax, Meccanó, Central Park.

    È il dj resident del privè del Cocoricó di Riccione, il Morphine, la prima chillout room italiana. Insieme a Umberto Saba Dezzi produce con il nome Loudtone musica per varie etichette discografiche: Mantra Vibes, Kindisch / Get Physical, Phonica Records, Pizzico, Italo Deviance.

    I suoi set si muovono fra ambient, house, funk, disco e tutto ciò che sta in mezzo.

    Domenica 7 agosto, per chiudere la settimana di eventi, Piano Bar con Paolo Agatensi.

    Paolo Agatensi nasce a Firenze nel 1979. Fin da piccolo la musica è la sua passione e dal 2000 diventa la sua unica professione.

    Dopo aver girato per qualche anno con il suo Pianobar per le più belle località turistiche di mare e di montagna, in Italia e all’estero, nel 2008 torna stabilmente in Toscana. Qui inizia a studiare e collaborare con il mitico Laboratorio Musicale di Walter Savelli, insieme al maestro Maurizio Tomberli, che lo guida nello studio e nella pratica del pianoforte moderno.

    Da qui inizia a lavorare nei migliori pianobar dei principali hotel di Firenze come il Grand Hotel St. Regis, Villa la Massa e il Westin Excelsior e locali come Paszkowski e Gilò. Nel 2012 nasce l’attività di AGA Eventi in Musica, che fino ad oggi lo vede protagonista in stupende location per eventi e matrimoni.

    In questi anni riesce anche a realizzare due dischi da cantautore con alcuni inediti, che girano frequentemente nelle radio toscane.

    I contatti per chiedere informazioni e prenotarsi sono hospitality@ruffino.it e 3783050220.

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...