spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Vertenza Pineider (9 esuberi): oggi sciopero e incontro Regione-Filcams Cgil. L’8 aprile nuova agitazione

    Era presente anche il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini. "Rovagnati pare essere venuta a Firenze con l'unico interesse di appropriarsi di un marchio" dice il sindacato

    BANGO A RIPOLI – Vertenza Pineider: stamani si è svolto online un incontro tra la Filcams Cgil e la Regione Toscana (con Valerio Fabiani, consigliere per il lavoro e le crisi aziendali della presidenza), in occasione della riunione del Tavolo di crisi (era presente anche il sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini, l’azienda oltre al negozio in centro a Firenze ha la sua sede a Vallina).

    “E’ stata l’occasione – fa sapere Filcams-Cgil – per discutere del piano dell’azienda (comunicato al sindacato lunedì scorso durante il summit in Confindustria a Firenze da Rovagnati – Pineider 1774) che vuole esternalizzare i reparti di stampa, incisoria e logistica sradicando in maniera brutale il cuore storico del marchio fiorentino, creando così 9 esuberi”.

    All’incontro di stamani hanno partecipato anche, collegati dalla Camera del lavoro in Borgo Greci, le lavoratrici e i lavoratori dell’azienda (che giovedì scorso hanno mandato una lettera al sindaco Dario Nardella e al presidente Eugenio Giani affinché intervengano sulla vertenza per tutelare il brand, l’eccellenza e il lavoro), oggi in sciopero.

    “Rovagnati pare essere venuta a Firenze con l’unico interesse di appropriarsi di un marchio tradizionalmente legato al nostro territorio e all’artigianalità che contraddistingue le maestranze”, ha ribadito la Filcams Cgil.

    “Le istituzioni – prosegue ancora il sindacao – si sono impegnate con lavoratori, lavoratrici e sindacato a difendere il lavoro con gli strumenti a disposizione e la storia dell’azienda, a cui verrà chiesta chiarezza sul futuro”.

    “Sindacato, lavoratori e lavoratrici – viene aggiunto – hanno registrato positivamente la disponibilità delle istituzioni stesse”.

    Venerdì 8 aprile è in programma un nuovo incontro online alle 12, a cui parteciperà, oltre alla Regione e alla Filcams Cgil, anche l’azienda.

    Sarà invitata anche la Città Metropolitana. Nell’occasione, nuovo sciopero di lavoratrici e lavoratori.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...