mercoledì 20 Gennaio 2021
Altre aree

    VIDEO / Dolcenera per #IoMettoLaMascherina: “Non mandiamo all’aria gli sforzi fatti”

    La cantautrice salentina, oggi cittadina di Bagno a Ripoli, aderisce con un video all’iniziativa lanciata dall’amministrazione comunale

    BAGNO A RIPOLI – “Cittadini di Bagno a Ripoli, vi invito a rispettare le regole, non mandiamo all’aria gli sforzi fatti per proteggerci l’un l’altro”.

    La cantautrice Emanuela Trane, al secolo Dolcenera, salentina di nascita e oggi cittadina ripolese, presta il suo volto e la sua bellissima voce alla campagna informativa #IoMettoLaMascherina, promossa dall’amministrazione comunale di Bagno a Ripoli per sensibilizzare la cittadinanza sull’uso dei dispositivi di protezione individuale.

    Dolcenera, che dal 2003, anno della vittoria delle “Nuove proposte” di Sanremo con “Siamo tutti là fuori”, ha collezionato successi grazie alla sua musica e alle sue parole, con un contributo video ricorda l’importanza di “seguire le regole e indossare la mascherina” perché adesso, in questa delicata Fase 2, “dipende tutto da noi”.

    La campagna #IoMettoLaMascherina vedrà l’affissione di materiale informativo in negozi e uffici pubblici, nell’obiettivo di diffondere le buone abitudini di contrasto alla diffusione del Coronavirus, a partire dall’utilizzo della mascherina e dal rispetto della distanza interpersonale di almeno 1 metro.

    Accanto a Dolcenera, hanno aderito all’iniziativa l’attore Sergio Forconi, il campione automobilistico Simone Faggioli e la blogger Lisa Bartali.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...