spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    VIDEO / La “casa della lettura” di Bagno a Ripoli si presenta, tra libri e socialità

    Una manciata di minuti per promuovere bellezze e iniziative della struttura di Ponte a Niccheri, sempre più un polo culturale a tutto tondo e per tutte le età

    BAGNO A RIPOLI – La sala lettura, frequentata ogni giorno da decine di studenti, laureandi o più semplicemente da chi vuole sfogliare un giornale o una rivista in santa pace.

    La BiblioGiò, “vietata ai maggiori” di diciotto anni, un luogo di lettura, disegno e creatività regno indiscusso dei più piccoli.

    Un archivio storico con oltre 2.500 documenti, i più antichi risalenti al 1400, tra cui è gelosamente conservato l’atto di nascita del campione delle due ruote Gino Bartali.

    E poi, ancora, un giardino pronto a fiorire nei mesi estivi, teatro di incontri con gli autori, ma anche musica, appuntamenti di socialità.

    Non solo una biblioteca quindi, ma una vera e propria comunità, un luogo di relazioni all’insegna della cultura.

    È tutto questo la “casa della lettura” di Bagno a Ripoli, che sorge in via di Belmonte a Ponte a Niccheri, che oggi si racconta in un video per aprirsi ancora di più alla cittadinanza.

    A realizzarlo, su idea delle bibliotecarie e dei bibliotecari che diventano voci narranti nel breve filmato, sono Lorenzo Lombardi di Grassina e Niccolò Corti di Antella, entrambi classe 1995: dopo anni trascorsi in biblioteca da studenti, hanno messo a disposizione la loro professionalità per farla conoscere e promuoverla.

    L’idea di realizzare un video sui servizi della biblioteca è maturata durante il periodo di chiusura al pubblico a causa dell’emergenza sanitaria.

    “Un periodo difficile – spiegano le operatrici e gli operatori della biblioteca – nessuna biblioteca aveva esperienza di come gestire una pandemia, ma molto rapidamente abbiamo iniziato ad affrontare l’emergenza pandemica con creatività”.

    Vietati i contatti diretti col pubblico, sono “esplose” le iniziative digitali, come il prestito di e-books, la consultazione di quotidiani e riviste, musica e la visione di film tramite la piattaforma MLOL.

    Un’occasione per far conoscere le numerose risorse online messe a disposizione gratuitamente da editori o altre società, come tour virtuali di biblioteche e musei con visite guidate, dalla Galleria degli Uffizi di Firenze al Palazzo Ducale di Venezia.

    Proprio da questi tour virtuali è venuta l’ispirazione di girare un breve video sulle attività e i servizi offerti dalla biblioteca di Bagno a Ripoli. Che da oggi è online sul sito della Biblioteca, del Comune e sul canale Youtube e sui social network di quest’ultima.

    Dopo gli investimenti strutturali e il potenziamento dei servizi, un nuovo strumento, lo definiscono il sindaco e l’assessora alla cultura, per aprire le porte alla cittadinanza di una biblioteca che sempre più è un polo culturale a tutto tondo e per tutte le età.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...