spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sambuca, a fuoco un capanno in mezzo alle case: pomeriggio di paura

    Fiamme e fumo in via Ambrosoli; il forte calore ha fatto anche staccare parte dell'intonaco di una facciata

    SAMBUCA (BARBERINO TAVARNELLE) – Un denso fumo nero e delle fiamme altissime hanno messo in allarme i residenti della frazione della Sambuca nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 30 dicembre.

    Ad andare a fuoco un capanno a ridosso di un’abitazione in via Ambrosoli. E solo il caso ha voluto che i vigili del fuoco siano arrivati sul posto, poiché una squadra si stava recando da Firenze a San Casciano per spengere un cassonetto.

    Naturalmente la priorità è stata data all’incendio della Sambuca. Il capanno in corrispondenza dell’abitazione confina con il bosco, e per questo è stata allertata anche La Racchetta di Barberino Tavarnelle, pronta a intervenire in caso che il fuoco avesse attaccato il bosco; cosa che non è avvenuta.

    Un residente ha provveduto anche a chiudere l’impianto del gas, mentre i vigili del fuoco muniti di autorespiratori hanno avuto la meglio sulle fiamme. Il forte calore ha fatto distaccare anche parte dell’intonaco della facciata.

    Sul posto anche gli uomini della polizia locale di Barberino Tavarnelle. Nessuna persona è rimasta coinvolta nell’incendio.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...