mercoledì 28 Ottobre 2020
Altre aree

    Conferimento rifiuti: l’Ecocentro del Pontenuovo apre i battenti ed amplia le sue funzioni

    Negli spazi rinnovati sarà possibile conferire batterie auto e moto, carta e cartone, grandi e piccoli elettrodomestici, indumenti usati, inerti, ingombranti, lampade e neon, legno...

    PONTENUOVO (BARBERINO TAVARNELLE) – A Barberino Tavarnelle arriva L’Ecocentro. Conclusi i lavori di adeguamento, lo spazio di Pontenuovo riapre i battenti e amplia le sue funzioni, ampliando le possibilità di conferimento rifiuti per i cittadini.

    L’area attrezzata, dove è possibile depositare gratuitamente rifiuti che non si possono smaltire nei cassonetti tradizionali o con il sistema di raccolta porta a porta, ovvero rifiuti urbani pericolosi e non pericolosi e ingombranti, sarà inaugurata sabato 26 settembre alle ore 12, alla presenza del sindaco David Baroncelli e dell’assessore all’ambiente Serena Fedi e dei rappresentanti di Alia Servizi Ambientali SpA, il gestore del servizio di igiene urbana dei 58 comuni della Toscana centrale.

    “Ogni cittadino può contribuire ad una corretta gestione ambientale conferendo i propri rifiuti senza alcun costo nell’ecocentro di Pontenuovo – spiega il sindaco Baroncelli – il vantaggio non è solo individuale ma collettivo: se praticato con consapevolezza e responsabilità, lo smaltimento dei rifiuti determina benefici considerevoli alla qualità ambientale e alla vivibilità del luogo in cui abitiamo”.

    “L’attivazione dei servizi presenti in quest’area – rimarca – non solo permette di migliorare la sostenibilità del territorio, attraverso una pratica attenta e virtuosa della raccolta differenziata, ma riduce anche i costi di smaltimento”.

    “Il funzionamento della nuova struttura è fondamentale per mantenere pulizia e decoro nell’ambiente circostante – aggiunge l’assessore all’ambiente Serena Fedi – è un intervento altresì utile a contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti purtroppo ancora presente nelle aree pubbliche e di campagna di Barberino Tavarnelle”.

     “L’ecocentro di Pontenuovo – dichiara Domenico Scamardella, direttore territoriale di Alia Servizi Ambientali SpA – permette ai cittadini di conferire tutti quei materiali che, per caratteristiche e dimensioni non vanno al servizio di raccolta stradale, migliorando qualità e quantità dei materiali avviati a riciclo. Barberino e Tavarnelle, la cui raccolta differenziata nel 2019 si è attestata al 67%, con la riapertura dell’Ecocentro può incrementare questo numero, rispondendo all’esigenza dei cittadini di avere una struttura dedicata ad accogliere in sicurezza rifiuti anche pericolosi o ingombranti”.

    L’Ecocentro, situato in località Pontenuovo, torna al servizio della collettività, dopo lavori di adeguamento realizzati con un investimento di Alia Servizi Ambientali pari a 200.000€, consentendo il conferimento di una più estesa tipologia di rifiuti.

    Negli spazi rinnovati sarà possibile conferire batterie auto e moto, carta e cartone, grandi e piccoli elettrodomestici, indumenti usati, inerti, ingombranti, lampade e neon, legno, metallo, oli e grassi commestibili e/o minerali, pile, plastica, pneumatici fuori uso, sfalci e potature, toner, TV e monitor, vernici/acidi/solventi, vetro.

    Il Centro, situato in via Michelangelo 25 a Tavarnelle, sarà aperto nei seguenti orari: lunedì mercoledì e venerdì dalle ore 7.30 alle ore 13.30, martedì, giovedì e sabato dalle ore 13.30 alle ore 19.30.

    Per maggiori informazioni è possibile consultare il portale, www.aliaserviziambientali.it oppure  contattare il call center, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19.30 e il sabato dalle 8.30 alle 14.30, con i tre numeri 800 888 333 (da rete fissa, gratuito) o 199 105 105 (da rete mobile, a pagamento, secondo i piani tariffari del proprio gestore), 0571.196 93 33 (da rete fissa e rete mobile).

    Contemporaneamente all’apertura del Centro di Raccolta, verrà ampliata e resa più capillare la presenza dei servizi legati all’ecofurgone nel territorio di Barberino Tavarnelle.

    L’ecofurgone è un mezzo attrezzato per il conferimento di alcuni materiali, non conferibili nel normale circuito di raccolta.

    Le nuove postazioni, attivate con l’obiettivo di favorire il conferimento di rifiuti particolari, sono a disposizione per accogliere olio vegetale (olio da cucina di cottura e di conservazione), lampade e tubi al neon, vernici in barattolo e bombolette spray, toner e cartucce stampanti, pile e batterie, piccoli elettrodomestici (radio, cellulari, phon, tostapane, utensili elettrici, frullatori, etc.), farmaci scaduti, solventi, pesticidi, acidi. 

    L’Ecofurgone è presidiato da personale specializzato di Alia Spa.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...