spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il calendario centra l’obiettivo: raccolti 15mila euro per l’acquisto del nuovo mammografo

    Il presidente del Calcit Barberino Tavarnelle, Michele Morandi: “Un grazie di cuore a tutta la comunità, in particolare agli ideatori della campagna di sensibilizzazione”

    BARBERINO TAVARNELLE – Un tam tam senza sosta, quello all’insegna della solidarietà di Barberino Tavarnelle, che si è propagato nelle scorse settimane per la tutela della salute delle donne.

    E’ partita dalla partecipazione concreta di una comunità sempre attenta alle tematiche di genere e attiva nella lotta contro il tumore al seno il successo di una raccolta fondi che, avviata solo alla fine del 2020, è riuscita a toccare le corde della generosità dei cittadini fino a raggiungere un contributo complessivo pari a 15mila euro.

    L’importo è stato messo a disposizione dell’acquisto del nuovo mammografo dell’associazione Calcit Barberino Tavarnelle.

    La campagna, realizzata in collaborazione con il Comune di Barberino Tavarnelle, ha mosso i suoi primi passi con la vendita di un calendario, ideato da Elisa Viligiardi, Irene Santucci e dal fotografo Mario Forconi, che ha sensibilizzato i cittadini sull’importanza di sostenere il nuovo progetto su cui il Calcit intende investire con l’obiettivo di ampliare l’offerta dei servizi sanitari per la prevenzione delle patologie oncologiche al femminile.

    Il tumore al seno, con i suoi 50mila casi ogni anno, è una delle neoplasie più diffuse ma anche quella più facilmente curabile in virtù dell’attività di ricerca e prevenzione, dei controlli costanti e della diagnosi precoce, strumento quest’ultimo essenziale nella lotta contro il tumore in quanto in grado di ridurre il rischio e rendere efficaci le cure.

    Il progetto intitolato “In seno alla vita – Un’intera comunità impegnata nella lotta contro il tumore al seno” ha previsto la realizzazione di un calendario, edizione 2021, stampato da Grafiche Nencini e ancora in vendita presso il Caffè Italia, in piazza Matteotti.

    In primo piano le testimonianze vitali delle realtà locali, compagne di un insolito viaggio in bianco e nero che immergono in una e più dimensioni del passato. I mesi non solo si sfogliano ma si attraversano come porte del tempo.

    Al centro della messa a fuoco le fotografie contemporanee, realizzate da Mario Forconi, che ritraggono gruppi di cittadini provenienti dalle associazioni, dai circoli e dalle frazioni.

    Sullo sfondo, ad incorniciare le immagini, i contesti urbani e rurali di una volta, foto e cartoline d’epoca che raccontano la storia del territorio dalla fine dell’Ottocento. In poco più di due mesi sono stati venduti più di 700 calendari.

    Un grazie di cuore è rivolto alla comunità dal presidente del Calcit Barberino Tavarnelle, Michele Morandi.

    “I cittadini che hanno contribuito alla raccolta fondi hanno confermato il loro spirito solidale – commenta – un obiettivo centrato in così poco tempo stimola ad andare avanti, a continuare a finanziare operazioni onerose come l’acquisto di un mammografo e ad investire in servizi per la comunità, nonostante le difficoltà del momento”.

    “Ringrazio tutti i cittadini che si sono attivati nel sostenere un progetto che scommette sulle funzioni dello screening oncologico – conclude – ed in particolare Elisa Viligiardi, Irene Santucci e il fotografo Mario Forconi per il loro impegno e la loro attività volontaria che è stata capace di accendere un riflettore collettivo sulle tematiche della prevenzione”.

    Ad aggiungersi ai ringraziamenti verso quello che considera un vero e proprio progetto di comunità il sindaco David Baroncelli, impegnato a definire una sede permanente e attrezzata dove poter effettuare la mammografia in sicurezza.

    “E’ fondamentale prendersi cura della salute delle donne tutti i giorni e con gli impianti più sofisticati – conclude il primo cittadino – il nuovo mammografo rappresenta in questo senso una nuova opportunità per l’intero territorio, si tratta infatti di un esame diagnostico primario che consente di individuare precocemente il tumore al seno”.

    “Sono felice che l’importanza di questo investimento sia stata colta e sostenuta con tanta convinzione dai cittadini – conclude – A loro, agli ideatori della campagna di sensibilizzazione, al Calcit, va tutta la mia stima e gratitudine”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...