spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 6 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il Comune realizza un'”officina” artistica e digitale per gli studenti di Barberino Tavarnelle

    Palcoscenico, impianti luci e audio all'avanguardia nel nuovo auditorium polivalente della media Il Passignano, investimento da 90mila euro

    BARBERINO TAVARNELLE – È stata una musica solenne, simbolo di rinascita, l’inno nazionale seguito dall’inno alla gioia, la colonna sonora che ieri, martedì 8 giugno, dal nuovo Auditorium si è diffusa tra le maglie della rete.

    Per introdurre l’iniziativa on line, in diretta streaming, collegata alle Lim di tutte le scuole del territorio, volta alla presentazione del nuovo spazio del Comprensivo “Don Lorenzo Milani”, investimento realizzato dal Comune con il contributo della scuola.

    Non solo un palcoscenico teatrale, non solo una fucina musicale o una sala conferenze.

    L’Auditorium, situato all’interno della scuola secondaria di primo grado “Il Passignano”, ristrutturato e riqualificato grazie ad un intervento progettato e realizzato dall’amministrazione comunale per una spesa complessiva pari a circa 90mila euro, rinasce spazio creativo e polivalente in grado di accogliere eventi culturali di vario genere, legati al teatro, alla danza, alla musica, al cinema, agli incontri e alle iniziative promosse e organizzate nell’ambito della vita scolastica del Comprensivo.

    I lavori dell’opera, realizzata in tempi record, sono stati diretti e seguiti rispettivamente dal responsabile del settore lavori pubblici Renato Beninati e dal geometra Stefano Conforti.

    All’inaugurazione dell’iniziativa, svolta in parte in presenza, hanno partecipato il sindaco David Baroncelli, la dirigente scolastica Paola Salvadori, i professori Monica Ciani e Giacomo Salonia, gli assessori Marina Baretta (politiche educative), Roberto Fontani (lavori pubblici) e Giacomo Trentanovi (politiche culturali e sociali) e Simone Gori, vicepresidente del Consiglio di Istituto.

    Tra gli interventi in presenza anche quelli dei “sindaci della scuola”, nominati dal Consiglio delle ragazze dei ragazzi, Alberto Conti, sindaco Senior e Raffaella Sperduti che attualmente ricopre tale carica.

    “Il nuovo Auditorium – dichiara il sindaco David Baroncelli – è un’opera che nasce da un’azione concreta e dalla volontà, decisa e ferma, di investire sulla nostra comunità partendo dalle esigenze dei più piccoli, di chi la scuola la vive tutti i giorni, alunne e alunni, docenti”.

    “E’ un’opera questa – continua il primo cittadino – che risponde ad una richiesta formulata dal Consiglio delle ragazze e dei ragazzi ed è anche un intervento carico di significato che testimonia l’importanza di lavorare insieme per la comunità, la necessità di fondere progetti e idee per il benessere di ogni studente”.

    “Quello scolastico – aggiunge – non è un settore su cui si può pensare di risparmiare, di razionalizzare le risorse, noi lo abbiamo dimostrato anche nel periodo dell’emergenza sanitaria che ha imposto misure e limitazioni ben precise per la prevenzione e il contenimento della diffusione della pandemia”.

    “Non ci siamo limitati ad adeguare le strutture scolastiche alle disposizioni anti Covid – conclude Baroncelli – ma abbiamo riorganizzato gli spazi ed effettuato consolidamenti e ristrutturazioni che hanno comportato una spesa complessiva pari a 250mila euro solo nell’anno 2020. Continueremo così, credendo nei valori dell’istituzione scolastica e nella qualità dell’offerta formativa che ha bisogno di spazi funzionali, accoglienti e attrezzati digitalmente per costruire e arricchire il percorso di crescita dei cittadini del futuro”.

    “Dotato di un impianto all’avanguardia, attrezzato con luci e audio che non hanno nulla da invidiare ai grandi teatri di città – precisa la dirigente scolastica Paola Salvadori – l’Auditorium rinnovato è uno spazio che favorirà vocazioni e potenzialità dei nostri studenti, valorizzando quelle forme e quei linguaggi contemporanei legati alla cultura digitale che l’Istituto Comprensivo sta promuovendo e accogliendo in varie forme”.

    “Un luogo bello e contemporaneo – rimarca la preside – nel quale potremmo far crescere i nostri talenti, sperimentare e produrre vari generi musicali, in linea con l’indirizzo specifico che persegue questo Istituto. Credo che la cooperazione tra le persone che lavorano in squadra per un obiettivo comune sia la migliore espressione di comunità, il modo migliore per rendere la scuola un luogo di apprendimento e formazione inclusivo e stimolante che prepara alla conoscenza e alla comprensione dell’essenza più vera della vita”.

    “Il nostro intervento, nato da un progetto condiviso con la dirigenza, si è posto l’obiettivo di rimettere a nuovo l’intera sala – spiegano gli assessori Roberto Fontani e Marina Baretta –   lo spazio è stato potenziato sul piano tecnologico e attrezzato per la produzione di musica digitale”. 

    L’opera ha previsto il restyling del palcoscenico, ha realizzato una nuova pavimentazione e l’installazione di luci e amplificazioni per l’audio. L’Auditorium ha una capienza massima di 200 persone in assenza di problematiche Covid.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua