domenica 5 Luglio 2020
Altre aree

    Incidente (ora risolto) in Autopalio all’altezza di Tavarnelle: a lungo code in entrambe le direzioni. Due feriti

    Siamo, peraltro, proprio nel tratto di Autopalio che da alcuni giorni (e fino a fine luglio) è interessato da lavori di riqualificazione del piano viario

    BARBERINO TAVARNELLE – Lunghi incolonnamenti, più o meno dalle 18, sulla Firenze-Siena nella giornata di oggi, venerdì 26 giugno.

    Dove, all’altezza del km 38+500, in direzione Siena (più o meno all’altezza dell’uscita di Tavarnelle) si è verificato un sinistro stradale.

    Due i veicoli coinvolti, e due i feriti: un 36enne, portato dai mezzi di soccorso in codice verde all’ospedale di Campostaggia (Poggibonsi).

    E un 33enne, anch’esso trasportato all’ospedale di Campostaggia. Nel suo caso in codice giallo.

    Siamo, peraltro, proprio nel tratto di Autopalio che da alcuni giorni (e fino a fine luglio) è interessato da lavori di riqualificazione del piano viario.

    Lavori sulla carreggiata in direzione Firenze, che hanno reso necessaria la chiusura (per tutta la durata dei lavori), in ingresso e in uscita, dello svincolo di Tavarnelle.

    L’incidente ha, come detto, causato code di automezzi, incolonnate in attesa della sua risoluzione in entrambe le direzioni.

    Mezzi rimossi e circolazione ripristinata attorno alle 20.20. Con il conseguente smaltimento degli incolonnamenti accumulati.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...