spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Isolati dal mondo. Nel borgo di Uglione telefoni muti e internet fermo: “Un km in auto per telefonare”

    Cinque famiglie in questo piccolo gruppo di case nella campagna di Barberino Tavarnelle: "Qua ci sono anche persone invalide al 100%, allettate, per le quali c'è da comunicare con gli infermieri"

    UGLIONE (BARBERINO TAVARNELLE) – Esasperati. Lo sono molti cittadini del comune di Barberino Tavarnelle (e non solo) che hanno a che fare con i disservizi della telefonia (mobile, fissa, internet).

    Fra quelli che ormai non sanno più a quale santo votarsi ci sono coloro che vivono nel piccolo gruppo di case del borgo di Uglione, nel comune di Barberino Tavarnelle.

    Ci contattano per raccontarci la loro odissea. Che non è legata solamente ad eventi specifici, come gli ultimi disastri dovuti al meteo, ma è strutturale. Quindi ancor più preoccupante.

    “Non sappiamo davvero più a chi rivolgerci – spiegano – Siamo un piccolo borgo di case, cinque famiglie, con continui disservizi con la telefonia, in particolare Telecom. In continuazione: o manca il telefono, o internet. Stavolta siamo senza entrambi da una settimana”.

    “Qui peraltro non arriva neanche alcun tipo di segnale mobile – rimarcano – quindi siamo letteralmente isolati dal mondo”. 

    “Si badi bene – puntualizzano – qui vivono anche persone anziane, allettate, con invalidità al cento per cento, con ossigenoterapia, infermiere che deve venire a fare le medicazioni. E noi come ci teniamo in contatto, come possiamo comunicare?”.

    “L’unico modo che abbiamo per contattare qualcuno? Prendere l’auto – rispondono – e fare un km fino a che non troviamo segnale mobile”.

    “Abbiamo contattato Vodafone, Telecom – raccontano ancora – ci rimbalzano continuamente, dicendo che ci sono i tecnici al lavoro. E qui non vediamo nessuno”.

    “Ogni mese – concludono – rimaniamo senza telefono e internet per 3, 4, 5 giorni, una settimana. Tempo fa quindici giorni: ed è veramente un grosso disagio”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...