lunedì 28 Settembre 2020
Altre aree

    Mensa e trasporto scolastico, tutti i dettagli sui servizi in partenza a Barberino Tavarnelle

    Mensa e colazione attive dal 5 ottobre, gli studenti consumeranno i pasti tutti nei refettori scolastici. Trasporto: i genitori devono compilare e riconsegnare modulo liberatoria entro l'11 settembre

    BARBERINO TAVARNELLE –

    Una sintesi dettagliata sui servizi mensa e trasporto è il nuovo contenuto che va ad arricchire gli spazi di approfondimento e gli strumenti di informazione elaborati e divulgati in forma digitale dal Comune di Barberino Tavarnelle ad uso e consumo delle famiglie, a pochi giorni dall’apertura delle scuole.

    L’infografica relativa ai servizi scolastici fa parte di un focus virtuale, costituito da una sequenza di finestre web dedicate aggiornate in tempo reale, in base ai documenti e alle disposizioni emanate dal governo.

    L’attività comunicativa è stata approntata per rendere più capillare e trasparente l’informazione.

    Le notizie, corredate di date e indicazioni precise sulla modalità di fruizione e accesso ai servizi, interessano nello specifico i servizi di mensa e trasporto.

    Per quanto riguarda la mensa e la colazione, il servizio di refezione attivo dal 5 ottobre è stato articolato in modo da permettere a tutti gli studenti di consumare i pasti nei refettori, adeguati ai parametri di distanziamento, attraverso l’organizzazione dei doppi turni.

    “Come gli anni precedenti abbiamo riservato un’attenzione particolare all’elaborazione del menù – dichiara l’assessore alle politiche educative Marina Baretta – costituito da piatti caldi, diversificati, di qualità e ben congegnati dal punto di vista alimentare, con l’obiettivo di offrire ai nostri studenti la possibilità di compiere un’esperienza condivisa a tavola e non solo la semplice consumazione del pasto”.

    Sul fronte trasporto scolastico che avrà inizio il14 settembre in forma provvisoria e il 5 ottobre in via definitiva, il Comune informa che i posti disponibili corrispondono all’80 per cento della capienza dei pulmini.

    “Abbiamo organizzato il servizio in modo da separare gli itinerari – prosegue l’assessore – in base ai diversi ordini di scuola, dunque, infanzia, primaria e secondaria”.

    Gli scuolabus sono stati opportunamente sanificati con i prodotti anti Covid. E’ necessario inoltre che ogni famiglia che usufruisce del servizio di trasporto scolastico firmi e riconsegni il modulo di liberatoria entro le ore 13 di venerdì 11 settembre 2020.

    La liberatoria è requisito necessario per accedere al servizio.

    Sono stati inoltre pubblicati gli orari provvisori per il servizio di trasporto scolastico, validi fino al 5 ottobre 2020, data di partenza del servizio mensa.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino