spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 15 Giugno 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Nel cuore del Chianti la fragranza, i profumi e il gusto della… “Porchetta del Parti”

    Ottenuta da suini nazionali, con una speziatura classica: sale, pepe, aglio e rosmarino, cotta a bassa temperatura in un forno di ultima generazione

    SAN DONATO IN POGGIO (BARBERINO TAVARNELLE) – Una rosetta, croccante, perfetta per accogliere una generosa dose di “Porchetta del Parti”.

    Che è perfetta nel panino, ma anche servita al piatto, magari accompagnata da un po’ di fagioli all’olio (buono).

    Perfetta per ogni occasione. A pranzo, a merenda o a cena… .

    Alla Macelleria Parti, in via Senese a San Donato in Poggio (Barberino Tavarnelle), la porchetta è drogata, preparata e cotta alla perfezione.

    # La porchetta nel cuore del Chianti Classico? E perché no…

    Ottenuta da suini nazionali, con una speziatura classica: sale, pepe, aglio e rosmarino, cotta a bassa temperatura in un forno di ultima generazione.

    “Come ormai da un anno a questa parte – dicono dalla Macelleria Parti – sono sempre disponibili i nostri servizi speciali di prenotazione e ritiro veloce in bottega; consegna a domicilio”.

    Info e contatti

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...