spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 20 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tavarnelle: colto da malore durante escursione a piedi. Soccorso dai vigili del fuoco

    Erano entrati in azione per richiesta su persona scomparsa. Individuato dopo poco: 49 anni, con il Pegaso in codice rosso a Careggi

    BARBERINO TAVARNELLE – Sono giorni complessi e pieni di preoccupazione a Tavarnelle.

    Ieri per l’incidente occorso a un 38enne di Tavarnelle, che dopo aver perso il controllo della propria bicicletta ha impattato nella colonnina di un cancello.

    Oggi, domenica 16 luglio, così come ieri, Pegaso in volo sopra il comune di Barberino Tavarnelle, stavolta per soccorrere un uomo in Strada Montecchio.

    I vigili del fuoco del comando di Firenze, distaccamento di Fi-Ovest, sono infatti intervenuti alle 15.10 per la ricerca di una persona dispersa.

    Giunti sul posto, hanno iniziato la ricerca della persona, che è stata individuata nel giro di pochi minuti su una strada secondaria: Strada Montecchio, appunto.

    Si tratta di un uomo, 49 anni, colto da malore durante un’escursione a piedi.

    I vigili del fuoco lo hanno immediatamente soccorso, con le attrezzature sanitarie in dotazione e monitorato i parametri vitali, in attesa dell’arrivo del personale sanitario.

    L’uomo è stato infine stabilizzato e ospedalizzato con l’elicottero Pegaso, all’ospedale di Careggil in codice rosso.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...