spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A Castellina eventi per ricordare i 500 anni dalla morte di Leone X, ospite a Palazzo Bianciardi

    Degustazioni di olio nuovo e fett’unta, piatti e menù rinascimentali in tutti i ristoranti, apertura straordinaria del Museo Archeologico del Chianti senese e visite a Palazzo Bianciardi

    CASTELLINA IN CHIANTI – Domani, sabato 4 e domenica 5 dicembre, a Castellina in Chianti, continuano le iniziative dedicate ai 500 anni dalla morte del pontefice, avvenuta il 1° dicembre 1521, che sei anni prima si era fermato nel paese chiantigiano con tutta la sua corte in un viaggio da Roma a Firenze. 

    Degustazioni di olio nuovo e fett’unta, piatti e menù rinascimentali in tutti i ristoranti, apertura straordinaria del Museo Archeologico del Chianti senese e di Palazzo Bianciardi, dove nel 1515 soggiornò Leone X, primo Papa Medici nella
    storia della Chiesa.

    Per ricordare e far conoscere questo evento, fino al 12 dicembre sarà possibile visitare, su prenotazione, la camera dove dormì Leone X e la collezione privata conservata a Palazzo Bianciardi, nel centro storico castellinese.

    Le celebrazioni sono promosse dall’associazione Amici di Palazzo Bianciardi aps e MAB, Museo Archivio Bianciardi, con il patrocinio del Comune di Castellina in Chianti e la collaborazione del Centro Commerciale Naturale di Castellina in Chianti e la Società Filarmonica di Castellina in Chianti.

    Le iniziative dedicate a Leone X riprenderanno sabato 11 dicembre, alle ore 19, con l’Apericena Solidale al Circolo Italia organizzata dal Gruppo Fratres Donatori di Sangue, prima della chiusura con l’omaggio musicale della Società Filarmonica di Castellina in Chianti e il concerto di Santa Cecilia in programma domenica 12 dicembre alle ore 18. 

    Fino a domenica 12 dicembre, inoltre, Palazzo Bianciardi ospiterà l’esposizione dei lavori realizzati dagli studenti dalla scuola secondaria di primo grado “Renato Fucini” di Monteroni d’Arbia, che hanno vinto il concorso sulla figura di Leone X organizzato dal MAB, Museo Archivio Bianciardi, e rivolto alle scuole secondarie di primo grado.

    L’iniziativa ha impegnato gli studenti nella rilettura attuale del pontefice e della sua epoca e ha visto la realizzazione di disegni e opere tridimensionali.

    Per tutta la durata delle celebrazioni, sarà possibile gustare piatti e menù rinascimentali in tutti i ristoranti e visitare il Museo Archeologico del Chianti senese, aperto con orario straordinario e continuato dalle ore 10 alle 16.

    Per informazioni su tutti gli appuntamenti e per le prenotazioni della visita a Palazzo Bianciardi, è possibile contattare l’Ufficio turistico di Castellina in Chianti al numero 0577741392 oppure visitare il sito MAB, Museo Archivio Bianciardi, www.mab-it.org.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...