spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Castelnuovo Berardenga dice addio al suo padre spirituale: a 84 anni scompare don Vezio Elii

    Bandiere a mezz'asta in Comune. Il sindaco Nepi: "Oggi perdiamo una delle persone più importanti per il nostro paese; con lui se ne va una parte fondamentale della nostra storia"

    CASTELNUOVO BERARDENGA – Giornata di lutto profondo quella di oggi, giovedì 13 giugno, per Castelnuovo Berardenga.

    Si è infatti spento don Vezio Elii, 84 anni, una sorta di padre spirituale il territorio castelnovino.

    Era stato assegnato alla parrocchia di Badia a Monastero appena ordinato sacerdote, quasi 60 anni fa; poi, nel 1992, era diventato parroco a Castelnuovo Berardenga.

    Dove era rimasto fino al 2023, quando aveva fatto ritorno alla “sua” Badia a Monastero.

    “Avrebbe celebrato a breve 60 anni di sacerdozio, il 29 giugno” ci dice Valerio Scali, Provveditore della Misericordia di Castelnuovo Berardenga, della quale don Vezio era tuttora Correttore.

    “Perdiamo una persona semplice – prosegue – molto alla mano, sempre disponibile. Con la comunità ha sempre avuto un ottimo rapporto”.

    Il sindaco Fabrizio Nepi esprime le condoglianze a nome di tutta la comunità castelnovina.

    “Salutiamo don Vezio – dice Nepi – una figura che ha lasciato un’impronta indelebile nel cuore di Castelnuovo Berardenga”.

    “Non ci sono parole per descrivere questo momento – prosegue – Oggi perdiamo una delle persone più importanti per il nostro paese, e con lui se ne va una parte fondamentale della nostra storia.

    “Il vuoto che lascia sarà incolmabile – aggiunge Nepi – per tutto ciò che ha fatto per il nostro paese”.

    “A nome mio e di tutta l’amministrazione comunale – tiene a dire Nepi – porgo le mie più sincere condoglianze ai familiari e ai tantissimi cittadini che gli hanno voluto bene. Da oggi sarà esposta la bandiera a lutto alle finestre del municipio”.

    “Ciao don Vezio – conclude il sindaco – ti voglio ricordare come la persona brillante, generosa, e spiritosa che sei sempre stato”.

    Domani pomeriggio don Vezio verrà portato nella chiesa della Compagnia di Maria Santissima del Patrocinio; sabato 15 giugno alle 17 i funerali.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...