spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 20 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Cinema sotto le stelle e omaggio a Monicelli a Vagliagli con “FuoriFuoco”

    Da giovedì 28 a sabato 30 luglio proiezioni gratuite precedute da degustazioni di vini

    VAGLIAGLI (CASTELNUOVO BERARDENGA) – A Vagliagli, nel comune di Castelnuovo Berardenga, torna “FuoriFuoco”, rassegna tematica di proiezioni sotto le stelle giunta alla 13esima edizione e promossa dall’Associazione Visionaria aps con la collaborazione dell’amministrazione comunale e della Polisportiva Vagliagli.

    Quest’anno la rassegna propone tre serate, da giovedì 28 a sabato 30 luglio, dedicate al tema “Qui&Ora” e ospitate in piazza Vittorio Emanuele.

    A partire dalle ore 19.30 sarà possibile cenare nei locali della Polisportiva Vagliagli, mentre le proiezioni inizieranno alle ore 21.30 nel giardino dietro la chiesa di Vagliagli, con ingresso gratuito, e saranno precedute dalla degustazione di vini di produzione locale offerti dall’Associazione Vagliagli, che riunisce aziende vitivinicole del territorio produttrici di Chianti Classico.

    La rassegna “FuoriFuoco” si aprirà giovedì 28 luglio con la proiezione di “Cuntami” (2021), documentario diretto dalla regista Giovanna Taviani, figlia di Vittorio Taviani, che introdurrà la serata con un contributo online.

    Il documentario è un road movie che inizia e finisce a Palermo seguendo la linea del mare e la memoria della regista, che ripercorre le storie e il set del padre.

    Passato e presente si intrecciano, così, nelle visioni del mito e della realtà e danno al film un fascino speciale, fra cromatismi accesi dal sole e un ritmo da fiaba.

    Venerdì 29 luglio l’appuntamento è con “Amici miei Atto II” (1982) omaggio alla commedia all’italiana diretta da Mario Monicelli con Ugo Tognazzi, Philippe Noiret, Renzo Montagnani, Gastone Moschin, Adolfo Celi e Paolo Stoppa.

    La serata vedrà la partecipazione di Fabrizio Borghini, che presenterà il libro “Caro amici miei” in compagnia di Duccio Barlucchi e con la collaborazione di Supercazzola, store di Siena con prodotti dedicati ai film della commedia italiana anni ’70, ’80 e ’90.

    Sabato 30 luglio la rassegna si chiuderà con “Piccolo corpo” (2021), film diretto da Laura Samani e vincitore del David di Donatello 2022 come miglior regista esordiente.

    Alla serata sarà presente l’attrice protagonista, Celeste Cescutti, che sarà intervistata da Antonio Barone, presidente dell’Associazione cinematografica John Belushi.

    Il film rappresenta un’opera incantevole e importante nell’attuale panorama italiano ed europeo, con un omaggio alla sensibilità femminile segnata da coraggio e intraprendenza.

    “Dopo le tre serate dedicate alla musica nel cinema e alla libertà di espressione con CineGeggiano – afferma Annalisa Giovani, assessora alla cultura di Castelnuovo Berardenga – ripartiamo con il consueto appuntamento estivo di FuoriFuoco, dedicato al cinema d’autore e con un omaggio, quest’anno, a Mario Monicelli”.

    “La scelta dei film – conclude – come al solito, è stata accurata e offriremo la possibilità di vedere opere che di solito non si trovano nei circuiti tradizionali. Oltre alla consueta collaborazione con l’associazionismo e con il paese di Vagliagli, quest’anno siamo riusciti a coinvolgere anche le aziende vitivinicole del territorio, che ringrazio per la disponibilità”.

    FuoriFuoco conta anche sul supporto di Associazione John Belushi e UCCA cinema, con lo sponsor tecnico dell’Associazione Vagliagli. Per ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito www.visionaria.eu.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...