spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 2 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Anas ufficializza lavori in Fi-Si dal 5 luglio: “Otto mesi, 5 milioni di euro di investimento”

    Per la riqualificazione dei viadotti “Docciola” e “Falciani”: su 1,2 km dell'Autopalio interdette le corsie di marcia in entrambe le direzioni

    CHIANTI FIORENTINO – Lo avevamo anticipato nei giorni scorsi, adesso arriva anche la conferma ufficiale da parte di Anas.

    “A partire da lunedì prossimo, 5 luglio – dice Anas – saranno avviati i lavori di manutenzione programmata per la riqualificazione dei viadotti “Docciola” e “Falciani”, sul raccordo autostradale Siena-Firenze, tra Impruneta e San Casciano, previsti nell’ambito del piano di manutenzione della rete stradale toscana”.

    “Per consentire lo svolgimento delle attività – informa Anas – nella prima fase il transito sarà consentito sulla corsia di sorpasso in entrambe le carreggiate, mentre la corsia di marcia sarà chiusa in corrispondenza del cantiere per un tratto di circa 1,2 km (dal km 49,700 al km 50,911)”.

    “I lavori – conclude Anas – riguardano il risanamento strutturale delle due opere, per un investimento complessivo di 5 milioni di euro. La durata dei lavori è di otto mesi”.

    Anas, società del Gruppo FS Italiane, ricorda che quando guidi, Guida e Basta! No distrazioni, no alcol, no droga per la tua sicurezza e quella degli altri (guidaebasta.it).

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...