spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 1 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Disattivato il numero verde, le persone possono rivolgersi ai servizi sociali dei Comuni

    CHIANTI FIORENTINO – Viste le necessità delle persone che hanno usufruito dei servizi del progetto  “Estate Sicura Anziani” la SdS zona fiorentina Sud Est ha deciso di prorogarlo fino al 31 agosto.

     

    Il progetto che, prevede una serie di interventi a favore dei cittadini ultrasettantacinquenni,  per contrastare  i disagi e le difficoltà causate dall’ innalzamento della temperatura nel periodo estivo, sarà attivo in tutti i Comuni della zona ((Bagno a Ripoli, Barberino Val d’Elsa, Figline Valdarno, Greve in Chianti, Impruneta, Incisa Val d’Arno, Londa, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, San Casciano Val di Pesa, San Godenzo, Tavarnelle Val di Pesa) per tutti i casi già in carico, cioè per tutte le persone che stanno già beneficiando del progetto.

     

    Da oggi non sarà più attivo il numero verde, ma le persone anziane che avessero necessità di aiuto possono rivolgersi ai servizi sociali dei propri Comuni di residenza, che attiveranno la segnalazione.

     

    Nello specifico si ricorda che il progetto prevede eventuali visite e contatti periodici, aiuto nelle azioni quotidiane e nella cura personale, compagnia, disbrigo pratiche, consegna spesa e pasti a domicilio, aiuti nei servizi a domicilio.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...