spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tantissime iniziative: tartufi, Machiavelli, lettura bambini, manifestazioni pubbliche

    SAN CASCIANO-TAVARNELLE-BARBERINO VAL D'ELSA – Sabato 23 novembre doppio evento dedicato alla lettura, “Diritti alle storie”, che si terrà  nelle biblioteche di Barberino (Casa della Cultura Alda Merini, ore 11) e Tavarnelle (Biblioteca comunale E. Balducci, ore 16,30) nell’ambito della Settimana nazionale “Nati per leggere”.

     

    L’iniziativa è a cura del gruppo di lettori volontari dell’Unione comunale del Chianti fiorentino di cui referente è la pediatra Maria Tolu, membro della giuria nazionale del premio 2013 “Nati per Leggere”.

     

    “Invitiamo tutti i bambini – è il commento dei sindaci di Tavarnelle e Barberino – a partecipare a questa bella iniziativa; la lettura è un’esperienza molto piacevole che determina benefici sullo sviluppo del bambino e consolida le relazioni affettive tra adulti e bambini”.

     

    Ingresso libero. Info: www.tavarnellevp.it

     

    Quello della lettura è il filo conduttore che lega anche gli eventi del week-end sancascianese. Al teatro Niccolini, sabato 23 alle 17.30, Adriano Prosperi terrà una lectio magistralis sul rapporto tra Savonarola e Machiavelli.

     

    Una coppia inscindibile cui la fortuna successiva ha affidato la funzione di grandi simboli: Medioevo e Modernità, religione e politica, profezia e ragione. Prosperi ha insegnato Storia moderna alla Scuola Normale Superiore di Pisa.

     

    L’iniziativa è parte del ciclo di lezioni dedicate a Machiavelli “L’anno del Principe”, organizzato dal Comune di San Casciano in collaborazione con Editori Laterza in occasione del quinto centenario della composizione del Principe. Ingresso libero.

     

    E’ con un corteo ‘intrecciato’ e un percorso di letture che il Comune di San Casciano, Cgil-Spi, Fnp-Cisl, Auser e Anteas dicono no alla violenza sulle donne e al femminicidio. Si chiama “Codice Rosa” ed è la manifestazione pubblica che sabato 23 a partire dalle 15.30 si terrà per le vie del centro storico e presso l’auditorium di ChiantiBanca.

     

    Dopo il saluto del sindaco Massimiliano Pescini il corteo, tenuto insieme da una simbolica treccia di tessuto, si snoderà attraverso il centro storico fino a raggiungere l’auditorium dove alle 16,30 è previsto un percorso itinerante di letture dal titolo “Cronache del non amore”.  La serata si concluderà con un intervento delle organizzazioni sindacali (ore 17.30) e un aperitivo offerto da ChiantiBanca.

     

    Quello alle porte sarà un fine settimana nel segno del buon gusto. La cultura del tartufo approda a San Casciano. Nella sala consiliare del palazzo comunale, sabato 23 alle 9.30, è stato organizzato l’evento “A scuola di tartufo”, un’occasione informativa rivolta ai consumatori, agli operatori della ristorazione e dell’accoglienza, alle aziende agricole e agrituristiche sulle caratteristiche del tartufo e gli ambienti tipici di produzione.

     

    La lezione sarà tenuta dall’agronomo Laura Giannetti, vicepresidente dell’Associazione Tartufai Colline Bassa Val d’Elsa e il dottore forestale Chiara Pucci. Ingresso libero.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...