spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 15 Giugno 2021
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Greve, Barberino Tavarnelle, San Casciano: Imu azzerrata a chi dimezza affitto ai commercianti

    I sindaci Roberto Ciappi, Paolo Sottani, David Baroncelli: "Una nuova misura unitaria finalizzata a contrastare la crisi, sostenendo alcune fra le categorie più colpite"

    CHIANTI FIORENTINO – Imposta municipale propria (IMU) azzerata per i proprietari dei fondi che abbatteranno in misura pari o superiore al 50 per cento l’affitto ai locatari di negozi, botteghe e laboratori.

    E’ la nuova misura attivata dalle amministrazioni comunali di San Casciano, Greve in Chianti e Barberino Tavarnelle, volta a favorire la ripresa del tessuto economico-commerciale del Chianti.

    E’ stata approvata dai rispettivi consigli comunali dei tre enti che costituiscono l’Unione comunale del Chianti fiorentino, la delibera che stabilisce e rende concreta l’opportunità di una riduzione che può arrivare fino all’azzeramento dell’aliquota IMU, applicata alle unità immobiliari accatastate in categoria C/1, ovvero negozi e botteghe e quelle classificate in C3, sezione che comprende laboratori per arti e mestieri.  

    “Abbiamo deciso unitariamente di mettere in campo una nuova misura finalizzata a contrastare la crisi – dichiarano i sindaci Roberto Ciappi, Paolo Sottani e David Baroncelli – che incentiva la riduzione del canone di locazione con l’obiettivo di sostenere alcune delle categorie economiche più colpite dagli effetti della pandemia, le attività commerciali e artigianali”.

    “La misura consiste nell’applicazione della diminuzione dell’aliquota IMU fino alla sua completa esenzione – spiegano – destinata ai proprietari dei fondi commerciali che riducono il canone degli immobili locati ai soggetti che vi esercitano attività di impresa”.

    L’abbattimento dell’aliquota è modulare. E viene legato all’entità percentuale della riduzione del canone di locazione.

    “Se il taglio del canone oscilla tra il 30 per cento e il 49,99 per cento – spiegano i sindaci – al proprietario dell’immobile locato sarà applicata una riduzione dell’aliquota Imu pari al 25 per cento”.

    “Se poi la misura della diminuzione è pari o superiore al 50 per cento – concludono – il possessore del fondo non dovrà versare alcuna aliquota e sarà completamente esentato dal pagamento IMU”.

    La misura è valida fino al 31 dicembre 2021.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...