spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Carolina aveva 25 anni: i familiari su Facebook chiedono di non essere lasciati soli

    FIRENZE – Il dramma sulla Fi-Pi-Li di ieri pomeriggio, fra le uscite di Lastra a Signa e Ginestra Fiorentina, in direzione di Pisa, dove ha perso la vita Carolina, 25 anni, è di quelli che attanagliano la bocca dello stomaco.

     

    La ragazza è morta in seguito alle ferite riportate in un incidente avvenuto intorno alle 15.30: era a bordo di una Mini, guidata da un amico e coetaneo. Pare che il conducente abbia perso il controllo dell'auto andando a finire contro il guard-rail: che ha squarciato l'abitacolo colpendo la 25enne.

     

    Immediati i soccorsi e il trasporto all'ospedale di Torregalli: ma purtroppo non c'è stato niente da fare.

     

    "A tutti gli amici di Carolina – scrivono su Facebook i genitori, Roberto e Susanna, distrutti dal dolore – vi prego non fateci sentire soli, scrivete un qualcosa di lei fateci sapere che amore di ragazza era nostra figlia".

     

    Una ragazza solare, una faccia bella, pulita, gioiosa: occhi chiari, capelli castani.

     

    "Tutti mi dicono che la porterò sempre nel mio cuore – scrive distrutto babbo Roberto – c'era e c'è sempre stata, la differenza è che ora non potrò più vederla…. mi manchi amore mio. Dio se ci sei sappi che il tuo lavoro lo fai da schifo. Il mio Angelo, il mio universo, spariti per sempre".

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...