mercoledì 25 Novembre 2020
Altre aree

    Quale Chianti nel futuro: un sondaggio online chiede ai cittadini di dire la loro opinione

    Criticità e opportunità su trasporti, economia, formazione, ambiente, sanità: ecco dove (e come) potete esprimere la vostra idea

    CHIANTI – Dai un voto da 1 a 5 (1 basso interesse 5 massimo interesse) alle tue priorità per il futuro prossimo del nostro territorio.

    Si può scegliere fra miglioramento dei servizi di trasporto, autosufficienza energetica ed energie rinnovabili, nuove opportunità di lavoro… . 

    Quale di questi argomenti, con un voto da 1 a 5 (1 poco importante 5 molto importante), reputi che debbano essere maggiormente seguiti sul tuo territorio.

    Si può scegliere, fra gli altri, fra i servizi per l’infanzia, servizi per il trasporto in città, servizi di trasporto fra i capoluoghi chiantigiani e le frazioni… . 

    Sempre con un voto da 1 a 5, dove 1 rappresenta il minimo e 5 il massimo, quanto ti preoccupano riguardo al territorio del Chianti questi argomenti per l’immediato futuro?

    Fra le scelte da votare possibile aumento della disoccupazione, chiusure dei negozi di prossimità e desertificazione dei centri storicia, aumento della microcriminalità… .

    Sono solo alcune delle domande rivolte all’interno del sondaggio online dal titolo “Chianti Futuro”, criticità e opportunità su trasporti, economia, formazione, ambiente, sanità.

    “Esprimi in pochi minuti la tua idea di come dovrà essere il Chianti del futuro” si dice all’inizio del sondaggio.

    Se volete farlo anche voi, lo trovate a questo link.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...