giovedì 21 Gennaio 2021
Altre aree

    Sacchetti rossi per i positivi Covid in distribuzione alle famiglie da lunedì 30 novembre

    A San Casciano, Barberino Tavarnelle e Greve in Chianti. Prende il via la nuova modalità di ritiro dei sacchetti per chi è in isolamento a casa, a cura di Alia

    CHIANTI FIORENTINO – Saranno distribuiti da lunedì 30 novembre i sacchetti appositamente predisposti da Alia Servizi Ambientali Spa per i soggetti positivi al Covid-19, in isolamentodomiciliare.

    La distribuzione dei contenitori alle famiglie individuate nei territori del Chianti avverrà con la collaborazione dei Comuni di San Casciano, Greve in Chianti e Barberino Tavarnelle.

    Il servizio di ritiro, che sarà notturno, prevede che i sacchetti di colore rossi debbano essere esposti alle ore 22 del giorno di raccolta.

    Si informa che a San Casciano e Barberino Tavarnelle i giorni indicati per il ritiro sono il lunedì e il giovedì, mentre a Greve il martedì e il venerdì.

    Occorre esporre solo i sacchetti rossi, opportunamente chiusi come indicato nel promemoria inviato a tutte le famiglie da Alia.

    Solo la prima esposizione dovrà avvenire 48 ore dopo il recapito del kit per dare modo ad Alia di organizzare il servizio.

    Informazioni: 800888333 da rete fissa, 199105105 da rete mobile, 05711969393 da rete fissa e mobile, www.aliaserviziambientali.it.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...