spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
venerdì 9 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Solidarietà e cooperazione internazionale. Viaggio umanitario: dal Chianti verso Tindouf 

    Cittadini in partenza per i campi profughi Saharawi. Il progetto è curato e realizzato dal Comitato Selma che da decenni porta aiuti e realizza interventi

    CHIANTI FIORENTINO – Il comitato Selma partirà a novembre per un viaggio solidale diretto ai campi Saharawi con la partecipazione di alcuni cittadini del territorio chiantigiano.

    La presentazione del viaggio è stata organizzata dal Comitato e dalla Cooperativa La Stadera con il patrocinio del Comune per questo pomeriggio alle ore 18 negli spazi del bar sociale PostAzione nel corso del quale saranno raccolti fondi e materiali (forniture scolastiche, shampoo, saponi, profumi, miele, olio d’oliva, alimenti per la celiachia, occhiali da sole, medicinali).

    L’obiettivo del viaggio è permettere di conoscere la causa Saharawi, le reali condizioni di vita, la storia e la cultura della popolazione nei campi profughi di Tindouf.

    “Intendiamo inviare un messaggio politico di solidarietà – spiega la presidente del Comitato Selma Sara Tozzi – ad un popolo che vede il suo territorio, il Sahara Occidentale, occupato dal Marocco da quasi 50 anni, e che da allora lotta per la libertà”.

    Il viaggio si svolgerà nell’accampamento di Tindouf in Algeria dove vive gran parte del popolo Saharawi in condizioni di precarietà, forte crisi economica e umanitaria.

    Partecipano anche l’assessora Francesca Cellini del Comune di Bagno a Ripoli e Roberta Montanari della Commissione pace di Bagno a Ripoli, in collaborazione con la scuola secondaria di primo grado” Francesco Granacci” e la Caritas di Bagno a Ripoli.

    “I Saharawi sono un popolo forte, pacifico, democratico – prosegue – che non ha mai smesso di lottare per i propri diritti, la propria terra e per la libertà, noi con loro ci impegniamo, anche in queste forme a tenere viva l’attenzione su questa ingiustizia”.

    Alla presentazione del progetto interverrà per i saluti istituzionali l’assessore alla politiche educative del Comune di Greve in Chianti Maria Grazia Esposito.

    Il gruppo in partenza è composto da 15 volontari di cui 9 under 30. Partiranno per i campi Saharawi anche alcuni componenti dell’Associazione Cantering, che ha attuato una raccolta fondi nel 2020 per il Comitato Selma da dedicare al tema dell’acqua.

    “Per sostenere il popolo Saharawi abbiamo deciso di avviare una raccolta fondi online – continua la presidente Tozzi – partiremo tra qualche settimana per i campi Saharawi, dopo due anni in cui purtroppo per via della pandemia non è stato possibile farlo”.

    “I viaggi – precisa – hanno lo scopo non solo di conoscere la realtà Saharawi, ma anche di realizzare e verificare interventi di solidarietà e cooperazione, consegnare fondi e materiali. Chiediamo, dunque a chiunque voglia aiutarci, un contributo per poter portare più materiale e fondi possibile durante il nostro viaggio e ringraziamo di cuore tutti i nostri partner”.

    Il comitato Selma può contare sulla collaborazione fattiva dei Comuni e delle comunità di San Casciano, Greve in Chianti, Barberino Tavarnelle e Impruneta per la raccolta dei materiali e per il servizio di trasporto attraverso i veicoli messi a disposizione dalla Misericordia e dalla Pubblica Assistenza.

    Il Comitato Selma 2.0 ODV è un’associazione fondata nel 1998 che lavora in solidarietà con il popolo Saharawi, popolo che vive dal 1975 nel campo profughi di Tindouf in Algeria a seguito dell’occupazione del loro territorio, il Sahara Occidentale, da parte del Marocco.

    Il comitato organizza viaggi di solidarietà, portando aiuti e realizzando progetti, partecipa all’accoglienza estiva dei bambini Saharawi, collabora e cofinanzia progetti della rete nazionale.

    Nel 2019, a seguito del viaggio nei campi, che ha visto la partecipazione di alcuni ragazzi già vicini all’associazione il Comitato si è rinnovato costituendosi come Comitato Selma 2.0, proprio a rappresentare l’ingresso di nuovi volontari che sperano di poter dare seguito al prezioso lavoro che l’associazione ha svolto in questi anni.

    Info: Costanza 3664273931.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua