spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 25 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rodolico, spostamento classi a Marignolle: chiesto incontro al vicesindaco di Firenze

    Scuola e famiglie non ci stanno, e chiedono che possano essere utilizzate tre stanze della vicina San Brunone

    CHIANTI FIORENTINO – Sarà decisivo l'incontro richiesto al Comune di Firenze, nella persona del vicesindaco Cristina Giachi (in foto), tramite una lettera scritta dalla dirigente del Liceo Scientifico Niccolò Rodolico Angela Pecetta.

     

    Una lettera scritta alla fine di un incontro con i genitori dei ragazzi che dovrebbero essere spostati dalla succursale galluzzina di via del Podestà a Marignolle: una soluzione avversata da tutti. Studenti, genitori. Ma anche corpo docente e dirigente stessa.

     

    Insomma, un incontro quello di venerdì 29 luglio che ha stabilito come ci sia comunanza di vedute fra scuola e famiglie. La preside ha spiegato la situazione, dicendo che i suoi passi sono stati obbligati dal ruolo.

     

    "Sembrava che a San Brunone – dicono i genitori che avevano contattato Il Gazzettino del Chianti alla vigilia dell'incontro con la scuola – immobile pubblico a cento metri dalla sede del Galluzzo del Rodolico, servissero quattro aule. Ma allo stato dei fatti ne servono tre: e parliamo di stanze giù utilizzate in passato dal Rodolico stesso".

     

    Da qui la lettera scritta dalla dirigente scolastica, condivisa dai genitori, spedita sia alla vicesindaco Cristina Giachi sia alla Città Metropolitana, in cui si rifiuta la sistemazione di Marignolle. Per motivi di tipo didattico, organizzativo, di vita quotidiana (e, si dice, anche di un affitto esoso per le tasche pubbliche…).

     

    Tantissimi i ragazzi che dai comuni del Chianti Fiorentino hanno scelto questa scuola sia per l'offerta didattica che per la comodità logistica: uno spostamento a Marignolle sarebbe drammatico da questo punto fi vista.

     

    "Alla riunione con la preside – ci dicono ancora alcuni genitori – eravamo presenti in tantissimi. Con la dirigente scolastica anche  il corpo docente. Ci hanno relazionato su tutti i passaggi fatti con le istituzioni e tutti i ritardi che ci sono stati (tutto parte dalla mancata concessione della deroga alle aule ospitate nei container). Noi abbiamo manifestato le nostre preoccupazioni sulla localizzazione, i trasporti, la didattica. Anche la preside e tutto il corpo docente sono contrari, e fino all'ultimo hanno cercato di opporsi. Ma essendo pubblico ufficiale ha accettato in maniera forzata".

     

    Nella lettera si chiede di bloccare qualsiasi operazione di affitto a Marignolle; dall'altro lato si chiede alla vicesindaco di riprendere in mano la proposta di San Brunone perché servirebbero solo tre aule in quello spazio. Aule che, fra l'altro, fino al 31 agosto sono in concessione al liceo Rodolico stesso: si tratterebbe solo di allungare la concessione.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...