spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Per usufruire dell’agevolazione necessario presentare domanda entro il 15 settembre

    CASTELNUOVO BERARDENGA – I cittadini castelnovini con un reddito fino a 13mila euro saranno esentati dal pagare la Tares 2013. A deciderlo, il consiglio comunale di Castelnuovo Berardenga riunitosi giovedì 8 agosto.

     

    “Come previsto dal regolamento nato dal confronto con le associazioni di categoria – ha spiegato l’assessore al bilancio e ai tributi, Letizia Pacenti – abbiamo deciso di esentare dalla tassa tutti coloro che hanno un reddito molto basso, convinti di dover offrire tutto il sostegno possibile ai nostri cittadini più in difficoltà. Per usufruire dell’agevolazione è necessario che i contribuenti con un Isee fino a 13mila euro presentino la domanda al Comune entro il 15 settembre”. 

     

    “Questo importante risultato che ci permette di essere ancora una volta al fianco dei cittadini più in difficoltà – ha aggiunto il sindaco Roberto Bozzi – è il frutto di un proficuo confronto con le associazioni di categoria sul tema della Tares. Un passaggio necessario di cui, come Comune, ci siamo fatti promotori con tutte le altre amministrazioni della provincia di Siena al fine di redarre un regolamento unico che risponda ai principi di  solidarietà e della reale produzione di rifiuti”. 

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...