spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sabato 7 e domenica 8 dicembre il centro storico si immerge nei sapori e nei colori natalizi

    GAIOLE IN CHIANTI – Banchetti, stand gastronomici, giochi e visite per i più piccoli nella casa di Babbo Natale.

     

    E’ quello che propone il Comune di Gaiole in Chianti per i Mercatini di Natale che si svolgeranno sabato 7 e domenica 8 dicembre in piazza Ricasoli.

     

    Decine di espositori con prodotti locali, artigianali e gastronomici animeranno il centro storico e allieteranno i visitatori con colori, profumi e sapori tipici della stagione invernale. 

     

    Grandi e piccini saranno coinvolti in un vero e proprio viaggio sensoriale e gastronomico, immersi nell’atmosfera natalizia. Durante la due giorni Babbo Natale accompagnerà i più piccoli a visitare la sua casa, dando la possibilità di lasciare una letterina nel Post Office dedicato che sarà poi spedita al Polo Nord.

     

    Sabato 7 dicembre i Mercatini saranno allestiti dalle 14 fino alle 22 con un ricco programma di spettacoli e giochi per bambini. Sarà possibile cenare in piazza Ricasoli con prodotti del territorio. Domenica 8 dicembre i mercatini saranno aperti dalle 10 alle 19.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...