martedì 24 Novembre 2020
Altre aree

    Via delle Volte e Brunelleschi: tensioni fra sindaco e Gruppo Archeologico Salingolpe

    Dure comunicazioni di Marcello Bonechi in consiglio comunale. Vito De Meo: "Replicheremo dopo le feste"

    CASTELLINA IN CHIANTI – La polemica è nata durante le comunicazioni del sindaco di Castellina in Chianti, Marcello Bonechi, nell'ambito del consiglio comunale di alcune settimane fa.

     

    E riguardano il Gruppo Acheologico Salingolpe e l'iniziativa su Filippo Brunelleschi e via delle Volte, organizzate nelle scorse settimane, che tanto interesse ha calamitato.

     

    "Nessun amministratore vi ha preso parte – ha detto Bonechi – perché non vi è stato alcun invito, nonostante che l’amministrazione comunale avesse concesso il patrocinio".

     

    "Purtroppo – è stato spiegato – non è stato possibile tenere l’incontro al Museo in quanto lo stesso era già occupato per altre iniziative già programmate".

     

    Bonechi ha ricordato che "insieme all'assessore Pucci abbiamo incontrato il professor Ricci che ha condotto gli studi in merito. L'amministrazione comunale si è trovata dinanzi ad un “pacchetto preconfezionato” per il quale sono stati chiesti dei soldi,sia per la partecipazione del relatore sia per la pubblicazione di libri sul tema,  ma il professor Ricci ha asserito di non aver mai chiesto o preteso alcun compenso per la propria partecipazione all’iniziativa. E, oltretutto, il libro è ancora ben lontano dall’essere pubblicato perché i costi di creazione sarebbero stimati in un importo ben superiore a quello richiesto all’amministrazione comunale. A ciò dovrebbero aggiungersi ulteriori spese per la stampa".

     

    "Se l’amministrazione comunale decidesse di procedere con la pubblicazione – ha concluso Bonechi – occorrebbero circa dodici mesi a partire da adesso. L’associazione ha fatto presente al professor Ricci che l’amministrazione comunale era contraria all’iniziativa e che essa stessa si sarebbe fatta carico della pubblicazione dei testi. Questa è la realtà dei fatti, al di là di qualsiasi demagogia".

     

    "Sicuramente queste parole non ci turbano minimamente – è la replica di Vito De Meo, presidente del Gruppo Archeologico Salingolpe – ma non è nostra intenzione occuparci della polemica del sindaco in un momento così importante tra Natale e l'Epifania; per adesso ci concentriamo nel vivere questo periodo con la sacralità e il rispetto che merita. Dopo le feste sicuramente risponderemo alle tante inesattezze. Cogliamo l'occasione per rinnovare a tutti i più sentiti auguri".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...