spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Rifacimento giardini e ghiacciaia: presentato il progetto (da 250mila euro)

    "Tutti soldi - specifica il sindaco Mugnaini - che possiamo permetterci di spendere senza prendere niente in prestito"

    RADDA IN CHIANTI – Il 29 marzo il sindaco di Radda in Chianti Pier Paolo Mugnaini ha presentato il progetto che andrà a coinvolgere la zona dei giardini e della ghiacciaia.

    L’idea era in cantiere già da un pezzo e adesso si potrà concretizzare grazie ad uno stanziamento di circa 250.000 euro nel corso di questo e del prossimo anno da parte del Comune.

    “Tutti soldi – come tiene a specificare il sindaco – che le nostre casse possono permettersi di investire, senza chiedere neppure un centesimo in prestito”.

    La volontà è quella di creare un polo vivo per tutto l’anno, o quasi, e non solo occasionalmente. Le aree interessate sono nello specifico quella più esterna dei giardini, quella della ghiacciaia e quella dei sambuchi sottostanti.

    Il “conceptual design” esposto dai progettisti Fabio Barluzzi, Cristina Matteucci e Barbara Ponticelli prevede la sistemazione di un chiosco a bassissimo impatto visivo al cui interno sarà presente una cucina e che potrà fungere da bar, con una parte estendibile durante le occasioni speciali. E da cui si possa avere l’impressione di dominare la vallata che guarda verso Volpaia.

    Da qui si snoderà un percorso che scende verso i sambuchi, lungo il quale verranno sistemate panchine panoramiche e giochi per bambini.

    La ghiacciaia sarà invece ristrutturata. Come conferma il sindaco “la prima parte dei lavori interesserà la sistemazione della struttura permanente e poi si passerà al resto”.

    Il tutto rientra nel piano a più ampio respiro per cui in futuro i giardini e il bellissimo viale lungo le mura (“che in molti ci invidiano”) saranno i luoghi adibiti alle manifestazioni paesane, come è già avvenuto in parte durante la scorsa Festa del Perdono.

    Verranno infatti a breve migliorate le luminarie intorno alle mura e ampliati i parcheggi sottostanti ad esse dall’altro lato del borgo.

    Tutte operazioni volte non solo a migliorare il paese ma che tentano di soddisfare le sempre più stringenti norme di sicurezza.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...