spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 6 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A Gaiole in Chianti sulle orme dei pellegrini pensando ai migranti

    Sabato 4 e domenica 5 novembre torna "Sentiero Oxfam": nel cuore del Chianti storico, in mezzo alle meraviglie

    GAIOLE IN CHIANTI – Gaiole in Chianti ancora una volta protagonista di una iniziativa di grande valore: sabato 4 e domenica 5 novembre si terrà la seconda edizione di Sentiero Oxfam, due giorni di trekking e solidarietà promossi da Oxfam Italia, movimento per la lotta contro la povertà, in collaborazione con l’azienda vinicola Badia a Coltibuono, il gruppo escursionisti della Berardenga, pro loco di Gaiole e con il patrocinio del Comune di Gaiole in Chianti.

     

    Dopo il successo dell’edizione 2016, Oxfam Italia, ha organizzato la seconda edizione del sentiero Oxfam, da Gaiole attraverso l'antica valle del Chianti.

     

    Una iniziativa nata con l’obiettivo di creare un parallelo tra il viaggio dei migranti e quello antichissimo dei pellegrini che attraversavano l’antica valle, in una riflessione volta alla promozione dell’accoglienza e dell’integrazione a tutte le persone che hanno bisogno di aiuto.

     

    Sono migliaia le persone che attraversano il mare e le montagne, fuggendo da guerra, fame, povertà.

     

    Oxfam lavora nel nostro Paese e in quelli di origine dei migranti per garantire loro diritti, sicurezza e dignità: con questo sentiero Oxfam propone di camminare al loro fianco: la quota di iscrizione servirà a sostenere migliaia di persone che ogni giorno sono costrette a fuggire da conflitti e povertà.

     

    IL PROGRAMMA

     

    Il percorso, sabato 4 novembre, con partenza alle ore 9 da Gaiole in Chianti, parrocchia di San Sigismondo, si snoderà attraverso l'antica valle del Chianti, in direzione Ama, passando per la Pieve di Spaltenna e quella di San Piero in Avenano.

     

    Il ritorno a Gaiole sarà passando per Lecchi con una sosta per la visita all'antico Castello di Meleto. Alle 20 cena alla Filarmonica di Gaiole in Chianti.

     

    Domenica 5 novembre, alle 9 ritrovo a Gaiole in Chianti, parrocchia di San Sigismondo, per partire in direzione Badia a Coltibuono. Passando per San Donato in Perano e Vertine si farà ritorno a Gaiole in Chianti.

     

    Quote di partecipazione: due giorni + cena + pernottamento 65 euro; due giorni senza cena e senza pernottamento 40 euro; solo una giornata 20 euro; solo cena 18 euro.

     

    Info e prenotazioni: firenze@oxfam.it.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...