spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 18 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Elezioni amministrative di maggio: a Castellina in Chianti per adesso tutto tace

    Nel centrosinistra incontri sul territorio e poco altro. Da Agenda Castellina nessuna novità (e qualche defezione)

    CASTELLINA IN CHIANTI – Tutto tace a Castellina in Chianti in vista delle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio. In una sorta di sonnolenza che anticipa l'arrivo della primavera.

     

    A meno di due mesi e mezzo dal voto nessun candidato ufficiale in "pista". E se nei mesi scorsi l'attivismo di Agenda Castellina sembrava aver dato impulso a un barlume di inizio di pre-campagna elettorale, in questi primi giorni di marzo è arrivata, così come nel meteo di questi giorni, una sorta di "gelata".

     

    Nel campo Pd-centrosinistra nessun movimento ufficiale. Alcuni incontri sul territorio, ai quali il sindaco uscente Marcello Bonechi (che potrebbe eventualmente essere ricandidato per il terzo mandato) partecipa come uditore-referente. Poco altro da segnalare.

     

    Sul fronte di Agenda Castellina fonti interne dicono lapidariamente che "al momento non ci sono novità, vedremo più avanti". Ma si registrerebbe qualche defezione fra gli animatori della "prima ora".

     

    Se poi si pensa anche che la lista in opposizione al candidato sindaco Bonechi nel 2014, Uniti per Castellina, non avrebbe nessuna intenzione di ripresentarsi, si capisce che lo stallo è totale. Ma si sa, a volta basta una scintilla per ravvivare il fuoco… .

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...