spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il Gallo Nero protagonista su Wine Spectator: la copertina del 31 ottobre è tutta per il Chianti Classico

    Il presidente del Consorzio Giovanni Manetti: "Onorati dell'attenzione da parte di una rivista letta in tutto il mondo e vero e proprio punto di riferimento del settore del vino"

    CHIANTI – Il Gallo Nero protagonista su Wine Spectator: la copertina del prossimo numero del 31 ottobre raffigura un Gallo Nero: è il Chianti Classico la voce principale di questa uscita della prestigiosa rivista americana.

     Marvin Shanken, l’editore, non usa mezzi termini nel suo editoriale che precede l’articolo dedicato al Gallo Nero: “Il Chianti Classico è in una fase di inarrestabile ascesa”.

    L’argomentazione di Shanken mette in luce la qualità dell’annata 2019, in cui i vini della zona del Chianti Classico hanno brillato in maniera particolare tanto da essere definiti come principali espressioni di una vendemmia molto celebrata dalla rivista.

    E’ alla penna di Bruce Sanderson, senior editor e una delle voci più autorevoli nel mondo del vino, che è affidato l’articolo di 18 pagine.

    Sanderson fa un esaustivo ritratto della denominazione sia dal punto di vista storico che dal punto di vista enologico, mettendo l’accento sulla capacità del Chianti Classico di innovare, in particolare riferimento all’introduzione della Gran Selezione e delle Unità Geografiche Aggiuntive.

    “Siamo onorati dell’attenzione che ci dedica Wine Spectator, una rivista letta in tutto il mondo e vero e proprio punto di riferimento del settore del vino” dichiara il presidente del Consorzio Vino Chianti Classico Giovanni Manetti.

    “Questo – sottolinea – è un riconoscimento al lavoro in vigna e in cantina che noi viticoltori mettiamo in pratica ogni giorno”.

    “Una nota in particolare – tiene a specificare Manetti – Bruce Sanderson sottolinea come il nostro territorio si sia rivelato nel tempo come uno dei fattori determinanti per raggiungere le massime espressioni del Sangiovese, che è il vitigno che noi curiamo e studiamo da decenni. Si può dire con orgoglio che abbiamo colpito nel segno.”

    Wine Spectator è una delle riviste più autorevoli e diffuse del mondo del vino, con un numero totale di copie di 3,8 milioni di copie, sia cartacee che digitali.

    E’ stata fondata nel 1976 negli Stati Uniti.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...